rotate-mobile
Cronaca

Picchiata, minacciata di morte e sequestrata: incubo per una giovane donna dopo una serata in discoteca

Liberata dai carabinieri: per l'uomo è stato disposto il divieto di avvicinamento alla vittima

Erano venuti a Firenze per una serata di divertimento, ma per una giovane donna tutto si è trasformato in un incubo, con botte e minacce di morte da parte del compagno, che l'ha pure rinchiusa in casa fino a quando non è riuscita a liberarsi e a chiamare i carabinieri.

I fatti risalgono a sabato scorso, 23 aprile. La giovane è venuta in città con il compagno da Ferrara, dove risiedono, per una serata in discoteca. Alla fine della serata, però, come raccontato dalla vittima, la rabbia dell'uomo, un 27enne autotrasportatore ucraino, connazionale della vittima, si scatena contro di lei, per motivi a quanto pare legati alla gelosia.

L'uomo la picchia e la carica sulla sua auto, riportandola a Ferrara. Invece di accompagnarla a casa però l'uomo la trattiene a forza nel proprio appartamento, contro la sua volontà.

Nella notte la ragazza viene ripetutamente minacciata di morte e costretta a rimanere in camera da letto, terrorizzata. La mattina seguente, domenica 24 aprile, approfittando di un momento di distrazione dell’uomo, la giovane riesce a chiamare i carabinieri.

L'uomo la sorprende e la picchia ancora, ma intanto i militari sono allertati e arrivano sul posto, liberandola e arrestando l'uomo per sequestro di persona e lesioni personali. Ieri il gip di Ferrara ha convalidato l'arresto e ha disposto per l'uomo la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima.

Picchia la madre: arrestato per violenza domestica
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiata, minacciata di morte e sequestrata: incubo per una giovane donna dopo una serata in discoteca

FirenzeToday è in caricamento