rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Il pan di ramerino, una golosità fiorentina

Se il pane toscano è completamente privo di pane, esiste un pan dolce saporitissimo. Parliamo del pan di ramerino, il dolce toscano tipico del giovedì Santo. Come riporta nel suo libro di cucina Petroni, il pan di ramerino ha un'origine strettamente legata alla religione. Una volta infatti questi panini a base di uvetta e rosmarino (che in fiorentino si dice appunto "ramerino") venivano offerti dai venditori ambulanti alle donne che si recavano in chiesa, cercando di attirare la loro l'attenzione gridando “coll'olio!”. Il pan di ramerino diventava una specie di benedizione: gli stessi tagli a forma di croce, sebbene realizzati per ottenere una migliore lievitazione, conferivano a questa pagnotta aromatizzata una sorta di connotazione religiosa. Era usanza infatti consumarlo il giorno di Pasqua insieme alle uova benedette e, secondo alcuni, doveva essere ingerito insieme ad una goccia di acquasanta. Pare che la vera ricetta sia originaria della Versilia, sottratta dai fiorentini durante le loro incursioni. Ecco la come realizzare in casa il pan di ramerino secondo la tradizione.

Ingredienti
500 GR DI FARINA
200 GR DI UVETTA
12 GR DI LIEVITO DI BIRRA FRESCO
6 CUCCHIAI DI LATTE
30 GR DI ZUCCHERO
1-2 RAMOSCELLI DI RAMERINO (ROSMARINO)
SALE E OLIO EXTRAVERGINE D'OLIVA Q.B.

Come si prepara il pan di ramerino
Sciogliere il lievito insieme a un cucchiaino di zucchero, aggiungere il latte tiepido e non appena si sarà formata la schiuma potrete aggiungerlo alla farina setacciata e disposta a fontana. Per aiutarvi nell'impasto, aggiungete dell'acqua tiepida.  Lasciate la pasta coperta da un canovaccio a lievitare per circa un'ora e cominciate a scaldare un po' d’olio extravergine insieme al ramerino che potrete togliere in un secondo momento. Una volta terminata la lievitazione, aggiungete l’olio raffreddato all'impasto, l'uvetta, lo zucchero, qualche piccola foglia di ramerino ed un pizzico di sale. Con l'impasto create poi diversi panini dal peso di circa 100 grammi ciascuno, e incidetene la superficie con due tagli verticali e orizzontali a mo' di croce. Mettete i panini a lievitare su una placca del forno infarinata per una mezz’ora. Dopo averne spennellato la superficie con l'olio, cuoceteli nel forno a 180° per una trentina di minuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pan di ramerino, una golosità fiorentina

FirenzeToday è in caricamento