rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Empoli

Infermiere spiate sotto la doccia: tre tecnici 'guardoni' verso il processo

Le indagini partite lo scorso maggio, quando un'infermiera si accorse della presenza di una minuscola telecamera incastonata nel muro. A ruota sono arrivate altre 70 denunce

La procura di Firenze ha notificato l'avviso conclusione indagini a tre tecnici della manutenzione, dipendenti di un'azienda esterna che lavora in appalto per la Asl Toscana Centro all'ospedale San Giuseppe di Empoli, i quali avrebbero spiato con una telecamera le infermiere nelle docce dello spogliatoio del nosocomio. 

Si tratta un 57enne  fiorentino, un 37enne del Pisano e un 41enne della provincia di Firenze. Sono accusati di interferenze nella vita privata, aggravata da motivi abietti. 

Infermiere spiate sotto la doccia: un super genetista per 'inchiodare' i tecnici guardoni col test del Dna

Le indagini erano partite dopo che nel maggio scorso un'infermiera si accorse della presenza della minuscola telecamera incastonata nel muro. 

L'inchiesta coordinata dal pm Sandro Cutrignelli ha poi svelato che i tre avrebbero piazzato la microtelecamera nelle docce dello spogliatoio, collegandola con un cavo al monitor, collocato in una stanza attigua, una sorta di magazzino che ospita, da anni, le squadre di tecnici impegnati nella struttura.

Infermiere spiate sotto la doccia in ospedale: 80 denunce contro i tecnici 'guardoni'

Dopo la diffusione della notizia, altre settanta denunce firmate da infermiere e operatrici sociosanitarie sono arrivate in procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiere spiate sotto la doccia: tre tecnici 'guardoni' verso il processo

FirenzeToday è in caricamento