rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Empoli

Infermiere spiate sotto la doccia: un super genetista per 'inchiodare' i tecnici guardoni col test del Dna

L'esame genetico è stato richiesto dalla procura per far luce sui colpevoli

II test del Dna per inchiodare i colpevoli e provare ad individuare almeno uno dei responsabili del reato ai danni delle infermiere del San Giuseppe di Empoli. Il caso, riporta l'edizione odierna de La Nazione, è quello della microcamera scovata all'interno dello spogliatoio femminile e la novità è che nella giornata di ieri è stato effettuato l'esame specialistico per trovare tracce organiche sul congegno utilizzato per spiare le docce.

Il test è stato effettuato a Firenze dal genetista forense Ugo Ricci, uno specialista affermato che già in più di un'occasione è riuscito a condurre con successo prove di questo tipo. L'esame del Dna era stato richiesto dalla procura per far luce sui colpevoli e provare a stringere il cerchio intorno ad almeno una delle persone che hanno fisicamente sistemato la microcamera nello spogliatoio.

Al momento, riporta sempre La Nazione, le persone indagate risulterebbero tre, due dei quali tecnici della manutenzione dipendenti di un'azienda esterna all'ospedale San Giuseppe che lavora in appalto per l'Asl Toscana Centro, ma erano molti di più ad avere accesso al locale delle manutenzioni adiacente allo spogliatoio femminile dentro il quale era stato rinvenuto il monitor con il quale le immagini venivano visionate.

 I risultati del test del Dna arriveranno nelle prossime settimane e saranno messi a disposizione della procura per proseguire le indagini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiere spiate sotto la doccia: un super genetista per 'inchiodare' i tecnici guardoni col test del Dna

FirenzeToday è in caricamento