rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Tav, l'assessore comunale: “Alla Foster solo 3mila passeggeri al giorno”

A pochi giorni dal sì a tunnel e stazione Foster: "Senza la stazione dei bus pochi passeggeri e costi insostenibili"

Alla nuova stazione Foster, in costruzione agli ex Macelli di Rifredi, in via Circondaria, passeranno circa 3mila passeggeri che ogni giorno viaggiano sui treni ad alta velocità. Le stime le ha date questa mattina l'assessore comunale ai lavori pubblici Stefano Giorgetti.

“Nell'alta velocità ad oggi abbiamo 30mila passeggeri al giorno tra chi scende e chi sale sui convogli: 27mila transitano da Santa Maria Novella, 3mila da Campo di Marte. Questi 3mila saranno traghettati sulla nuova stazione Foster", ha detto Giorgetti in consiglio comunale, a pochi giorni dall'incontro al ministero delle infrastrutture, dove è stato dato il via libero al tunnel sotto Firenze e alla Foster.

La stazione dell'alta velocità Foster diventerà anche una stazione di interscambio per bus extraurbani, interregionali e turistici. Questa è la novità emersa dall'incontro di Roma. Una novità introdotta proprio per evitare che la stazione Foster, nonostante gli enormi costi (già spesi 750 milioni di euro tra tunnel e cantieri di via Circondaria) e un progetto che risale ad oltre 20 anni fa, risulti una 'cattedrale nel deserto', sottoutilizzata.

"I costi di manutenzione della nuova stazione sarebbero stati estremamente onerosi visti i soli 3mila passeggeri", ha ammesso Giorgetti. Numeri, in pratica, che non ne avrebbero giustificato la realizzazione. La stazione Foster, dunque, nonostante sia stata pensata come fermata per i passeggeri dell'alta velocità, sarà economicamente sostenibile solo grazie ai passeggeri di bus e pullman turistici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, l'assessore comunale: “Alla Foster solo 3mila passeggeri al giorno”

FirenzeToday è in caricamento