rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Isolotto / Via Antonio Canova

Omicidio Duccio Dini: per quattro condannati pena in carcere ridotta

La la sentenza del processo di appello bis, disposto dalla Cassazione

Pena ridotta nella sentenza del processo di appello bis, arrivata ieri di fronte alla Corte di Assise di Appello di Firenze, per quattro dei sette imputati nella vicenda dell'omicidio del 29enne Duccio Dini, travolto da un'auto al termine di un folle inseguimento ormai cinque anni fa.

La Suprema Corte di Cassazione un anno fa aveva confermato la condanna per il conducente dell'auto che la mattina del 10 giugno 2018 travolse il giovane fiorentino, stabilendo (in base all'articolo 116 del codice penale) che per quattro dei sette imputati vi fossero gli estremi per l'applicazione di una attenuante e ieri la Corte di Assise di appello, chiamata a pronunciarsi, ha seguito le indicazioni della suprema corte e ridotto la condanna originaria da 25 a 22 anni di reclusione per 4 dei 7 condannati, che, secondo quanto ricostruito, avrebbero partecipato all'inseguimento ma non erano alla guida delle vetture coinvolte.

“Siamo sempre più fermi nella condanna dei comportamenti criminosi e decisi nell’essere in prima fila nei processi per testimoniare sempre, ad ogni grado di giudizio e ad ogni occasione possibile, la nostra vicinanza alle famiglie”, ha detto il sindaco Dario Nardella. “Il Comune - ha aggiunto l’assessora all’avvocatura Titta Meucci - pur non potendo contestare le decisioni del supremo consesso, ha ritenuto doveroso, anche in questo frangente, essere presente con la sua avvocatura, per dimostrare la vicinanza dell'amministrazione alla famiglia Dini e per sottolineare l'assoluta intolleranza per condotte criminose gravissime che ledono in maniera irreparabile la sicurezza della comunità cittadina”.

Continua a leggere su Firenzetoday

Duccio Dini, le condanne decise dalla Cassazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Duccio Dini: per quattro condannati pena in carcere ridotta

FirenzeToday è in caricamento