Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Bellosguardo, i gestori dell'hotel: "Non solo discarica: invasi da droga, alcol e graffiti" | FOTO

Dopo la denuncia di FirenzeToday l'appello dei gestori: "Giovani invadono la nostra strada. Al Comune chiediamo telecamere anti-degrado e dissuasori per i rifiuti"

Una storia di rifiuti, degrado e inciviltà raccontata da FirenzeToday. E ora i diretti interessati, che da tempo ne subiscono i danni, chiedono aiuto alle istituzioni. La discarica abusiva che sorge sulla collina di Bellosguardo, proprio sotto la terrazza dalla quale si gode uno dei più bei panorami di Firenze, rimane sempre lì. Le cartacce, lattine, bottiglie e gli altri rifiuti di piccolo taglio non sono stati tolti. E neanche gli elettrodomestici: "Qualcuno si è divertito a gettare una lavatrice gettata in strada per il ritiro di Alia", dicono. Fatto sta che il cumulo è diventato ingombrante. Oltre ad un vero sfregio alla bellezza della città.

Ma negli ultimi tempi via Roti Michelozzi, la strada di proprietà dell'hotel Torre di Bellosguardo, sembra diventata anche luogo di illegalità. A denunciare i fatti sono gli stessi gestori della residenza di lusso rinomata per la sua posizione. In questo periodo arrancano come tutte le strutture ricettive. E oltre ai danni pesantissimi provocati dalla pandemia devono persino subire un'invasione di campo non proprio gradita.

Questo angolo nascosto di Firenze è frequentato quotidianamente da giovani che evidentemente cercano un angolo riparato: "Vengono qui quasi ogni pomeriggio, ma a volte anche di notte, e si assembrano in 15-20, talvolta anche 30. Arrivano con auto e moto, non riusciamo a passare: bevono e probabilmente si drogano. Forse qualcuno spaccia: abbiamo segnalato tutto alla polizia, alla quale abbiamo consegnato anche un sacchettino con pezzi di hashish abbandonato prima di una fuga", racconta Ana Franchetti, moglie del proprietario dell'hotel la cui famiglia gestisce la struttura da oltre cento anni.

Per questo, prosegue la gestora, "i nostri pochi clienti si spaventano. In questo momento abbiamo un solo cliente fisso e raramente viene qualcun altro. Così abbiamo la maggioranza del nostro personale in cassa integrazione". La situazione, dunque, penalizza ulteriormente la ricettività, già praticamente azzerata dalla pandemia che ha messo in ginocchio il turismo di una città attrattiva come Firenze. 

Sono loro gli stessi proprietari di una parte dell'area dove, a causa dell'inciviltà, è nata la discarica abusiva. "Una striscia sotto al muretto da cui vengono gettati i rifiuti è nostra e ci siamo già impegnati a sostenere i costi e ripulire ma in poco tempo, se tutto rimarrà così, non servirà a nulla e la discarica tornerà. Per questo chiediamo aiuto al Comune", prosegue la gestora.

"E' da molto tempo che denunciamo la situazione: - sottolinea -  ho scritto al sindaco e a vari assessori. Il 23 aprile verrà a trovarci l'assessore all'ambiente del Comune, a cui abbiamo chiesto dei dissuasori anti-immondizia. Ho scritto anche all'assessore alla mobilità per far rispettare il divieto di transito ai veicoli in una strada privata e a quello alla sicurezza per proporre l'installazione di telecamere come dissuasori di episodi di micro-criminalità. E sono anni che chiediamo ad Alia l'installazione di cestini nella parte pubblica della strada".

Da non molto tempo il Comune di Firenze ha disposto nella strada pubblica una targa con l'indicazione del punto panoramico da cui si gode nella via privata: "Ora placca è sparita e sul nostro muretto sono stati fatti degli scarabocchi. Vogliamo mantenere il prestigio e il decoro del nostro albergo", aggiunge. E racconta persino di "un ragazzo che un giorno è venuto a proporre di portare dei ragazzi a ripulire la sporcizia: un bel gesto che mi ha dato speranza contro l'inciviltà".

I gestori sono fiduciosi che il problema sarà risolto: "Abbiamo già avuto rassicurazioni dal Presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci: - conclude Ana - qualcosa si sta smuovendo e mi aspetto novità". FirenzeToday si augura di poterle raccontare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellosguardo, i gestori dell'hotel: "Non solo discarica: invasi da droga, alcol e graffiti" | FOTO

FirenzeToday è in caricamento