Crack Credito Cooperativo: Verdini condannato a 6 anni e 10 mesi

La sentenza d'appello riduce la pena, l'ex parlamentare non era in aula

L'ex parlamentare di Forza Italia, Popolo della Libertà e Ala Denis Verdini è stato condannato anche in appello per il crack del Credito Cooperativo, banca di cui è stato presidente per vent'anni, dal 1990. I giudici della Corte d'appello di Firenze hanno ridotto la pena a 6 anni e 10 mesi di reclusione, rispetto ai 9 anni della sentenza di primo grado.

La riduzione è dovuta al riconoscimento, da parte dei giudici, di una continuazione tra il reato di bancarotta per l'ex Credito Cooperativo e la parte del processo riguardante la società Ste che editava "Il Giornale della Toscana". Verdini non era presente in aula alla lettura del dispositivo.

Riduzioni anche per gli imprenditori Riccardo Fusi e Roberto Bartolomei, condannati oggi a 5 anni e 10 mesi ciascuno. La Corte d'appello di Firenze ha inoltre accolto i patteggiamenti per l'ex dg Pietro Italo Biagini a 3 anni e 10 mesi (in primo grado aveva avuto 6 anni per bancarotta fraudolenta) e per numerosi membri del cda e del collegio dei revisori dei conti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'accusa aveva chiesto una condanna a otto anni di reclusione per Denis Verdini, contestandogli anche il reato di associazione a delinquere, per il quale era stato assolto in primo grado. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Caffè Rivoire, nuovo proprietario: "Ne farò un brand internazionale da esportare nei luxury mall"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento