Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Coronavirus, nuova ordinanza di Rossi: "Stop accesso agli ospedali per chi ha sintomi simil-influenzali"

Ridotta l'attività chirurgica per "liberare" letti a terapia intensiva. Rimborso spese dei baby sitter per il personale sanitario al lavoro

Il governatore toscano Enrico Rossi ha emanato una nuova ordinanza, che integra e sostituisce la precedente, annunciando controlli a tappeto, per tutti, a tutti gli ingressi dei 41 presìdi ospedalieri della Toscana, con stop all’accesso di tutti i visitatori, pazienti e personale sanitario con sintomi “simil influenzali” riconducibili al coronavirus.

Inoltre, l'ordinanza stabilisce che l'attività medico chirurgica venga ridotta al 25%, con l’effettuazione delle sole prestazioni d’urgenza e di quelle legate alle patologie oncologiche, per mettere a disposizione i posti letto di terapia intensiva.

La misura decisa dalla Regione è stata adottata per evitare che una persona positiva al virus entri in ospedale e infetti pazienti e personale, provocandone la messa in quarantena e mettendo in difficoltà l’intero sistema.

Per questo, davanti a ogni ospedale sono già state sistemate le tende di pre triage con la presenza di infermieri professionali.

Oggi Rossi ha anche annunciato con un post su Fb "un rimborso per le spese sostenute dal personale sanitario al lavoro per contrastare il coronavirus e costretto a coprire con baby sitter l'orario scolastico".

Il motivo: "E' necessario avere in servizio tutto il personale sanitario possibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nuova ordinanza di Rossi: "Stop accesso agli ospedali per chi ha sintomi simil-influenzali"

FirenzeToday è in caricamento