menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratori della casa del popolo senza stipendio da mesi, la nota della CGIL

Il sindacato interviene sul caso

Con riferimento all'articolo “Casa del popolo in rosso, i dipendenti: Non vediamo lo stipendio da mesi", che mette in luce le grandi difficoltà economiche del circolo Arci di San Bartolo a Cintoia, la Cgil precisa che: "La Filcams Cgil è stata avvisata alla fine del mese di agosto 2020 della situazione da una telefonata di un lavoratore; per intervenire occorreva necessariamente uno specifico mandato di rappresentanza, cioè l'iscrizione al sindacato, ma nessun dipendente della Casa del popolo di San Bartolo risultava iscritto alla Cgil".

"Senza iscrizione nulla poteva essere fatto per aiutarli - prosegue la nota del sindacato a firma Marco Bombini - comunque abbiamo convenuto con chi ha chiamato che in attesa delle loro iscrizioni, per guadagnare tempo, avremmo incontrato la Presidente per capire la situazione, e vedere di individuare un modo per garantire gli stipendi arretrati".

"L'incontro - si legge ancora nella nota - è stato fatto ed una soluzione pareva possibile attraverso l'accesso al credito bancario, e la Cgil ha offerto il proprio aiuto per ottenerlo: con tale concessione, la Casa del popolo avrebbe avuto risorse per il pagamento degli stipendi, ma inaspettatamente nessuna iscrizione al sindacato è arrivata e conseguentemente - non avendo nessuna legittimità di rappresentanza - non abbiamo potuto procedere a sottoscrivere accordi con la controparte a soluzione della vicenda".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Scuola

    Scuole Sicure, monitoraggio online sull’andamento dei contagi

  • Arte: i tesori di Firenze

    Pietà Bandini di Michelangelo: il restauro "live"

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento