menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carcere di Sollicciano: detenuto appicca incendio, scatta l'evacuazione

Pronto intervento della polizia penitenziaria

Ieri un detenuto del carcere di Sollicciano è stato salvato dagli agenti della polizia penitenziaria dopo aver appiccato un incendio in una cella. Gli agenti, spiega Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria (O.S.A.P.P.), hanno fatto evacuare i detenuti portandoli nel cortile per scampare all'abbondante fumo. 

 
“Non si conoscono le motivazioni del grave gesto posto in essere dal detenuto - dichiara Leo Beneduci, segretario generale del sindacato.  - L’OSAPP da tempo denuncia violente aggressioni, offese, sputi ed altro riservato nei confronti del personale di Polizia Penitenziaria ed invece anche oggi, solo grazie alla prontezza del medesimo personale non si è sfiorata una grave tragedia: in condizioni estreme gli agenti hanno portato a termine, con spirito di abnegazione e senso del dovere il proprio lavoro nonostante la gravissima penuria di personale e il grave sovraffollamento dell’Istituto penitenziario. Speriamo che il Ministro Bonafede e il Capo del D.A.P. (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria) sappiano riconoscere a tutto il personale di Polizia Penitenziaria intervenuto la giusta ricompensa per aver rischiato la propria vita in favore dei ristretti. Da parte dell’O.S.A.P.P. le più vive congratulazioni ai poliziotti intervenuti, eroi, silenti nel quotidiano”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus: 1.000 nuovi positivi e 22 decessi in Toscana

  • social

    Nove donne che rendono grande la Toscana nel mondo

  • Cronaca

    Piazza della Stazione: accoltellato durante una lite / VIDEO 

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento