rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Aggressione al centro equestre: pugno al volto alla madre di un disabile

Parapiglia per un cellulare nella struttura dell'ippoterapia: "Conosciamo il responsabile, vive nelle baracche"

Una persona colpita al volto con un pugno ed un'altra rimasta contusa. E' il bilancio di un'aggressione ai danni di due donne avvenuta ieri sera al centro equestre di via delle Isole (zona Isolotto), struttura nella quale da oltre 20 anni si aiutano ragazzi disabili grazie all'ippoterapia. Sul posto sono intervenuti ambulanza e carabinieri

Un uomo ha sferrato il fendente al volto di una delle due donne, causandole un trauma cranico-facciale refertato all'ospedale di Torregalli, dove la vittima è stata trasportata. L'altra donna, presidente dell'associazione "Il centro equestre Asd", ha riportato una contusione al polso.

Il fatto sarebbe avvenuto per un banale telefono cellulare: "Alcuni ragazzi, per lo più magrebini che vivono in baracche nate intorno al centro, - spiega la presidente Loredana Itelli - sono soliti utilizzare le prese di corrente del maneggio per caricare i loro cellulari. Uno di loro, non trovando più il suo, ha pensato che lo avessimo preso noi e per questo ci ha aggredite. La madre di uno dei ragazzi disabili è così finita in ospedale, a me è andata tutto sommato bene".

La struttura sorge in un'area verde di proprietà del Comune. Lo stesso centro equestre è sotto sfratto: i manufatti, abusivi, dovranno essere abbattuti alla fine dell'anno. Dopo di che si dovranno identificare i soggetti che potranno utilizzare il terreno e ricostruire i fabbricati. 

Nel frattempo, però, nella zona hanno trovato rifugio alcuni senzatetto e la situazione sta diventando sempre più calda. Con persone impegnate a profondere energie per aiutare i propri figli in difficoltà, che sono costrette purtroppo a fare i conti anche con la violenza

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione al centro equestre: pugno al volto alla madre di un disabile

FirenzeToday è in caricamento