Domenica, 17 Ottobre 2021
Scandicci Scandicci

Scandicci, i sindacati danno l'ok al Bilancio

Sociale, scuola e sviluppo territoriale queste le voci salvaguardate

Bilancio comune di Scandicci, ok dai Sindacati perchè ha salvaguardato il sociale, la scuola e lo sviluppo.

Questo in sostanza l'accordo che è stato firmato dal sindaco Sandro Fallani e da Carla Bonora della Cgil, Giovanni Ronchi della Cisl, Marco Turchi della Uil e di Uilp Uil, Alfredo Crivelli (Spi Cgil) e Maria Grazia Viganò (Fnp Cisl).

“Perché – spiegano le sigle sindacali -, pur in presenza di sempre maggiori difficoltà, vengono confermati obiettivi prioritari quali quelli della salvaguardia dei servizi sociali e socio educativi, dell’istruzione, della cultura e dello sviluppo territoriale”.

Il plauso dei sindacati non riguarda solo il bilancio ma anche la decisione di continuare il confronto su temi importanti come gli anziani, i giovani, le politiche di accoglienza, il sistema tariffario, la lotta all’adesione fiscale, il recupero crediti, i settori socio sanitari, la razionalizzazione della spesa.

“Avremo una pesante riduzione di trasferimenti statali, 1,1 milioni di euro, di cui i Sindacati hanno preso atto – dice il Sindaco Fallani – nonostante questo riusciamo a mantenere il fondo per la non autosufficienza a 100 mila euro, lo stesso stanziamento della quota parte del Comune per i contributi all’affitto e il finanziamento per 50 mila euro del Fondo di solidarietà per i lavoratori colpiti dalla crisi. Il nostro impegno per far fronte alle necessità dei lavoratori e di tutti i cittadini è massimo, l’accordo siglato con i Sindacati dà una conferma ulteriore alla forza delle nostre scelte”.

Le parti sociali hanno anche sottolineato che anche se continua la linea di rigore nella spesa corrente, “ si conferma la spesa per i servizi sociali ed educativi rispetto al consuntivo 2013, mantenendo tutto il sistema di agevolazioni e di protezioni per le fasce più deboli con la conferma del Fondo per la non autosufficienza per 100 mila euro”.

Importane anche l'attenzione che viene data al disagio abitativo per cui viene stanziato la stessa cifra del 2013 per i contributi affitti. Inoltre è stato finanziato, in sede di approvazione del bilancio di previsione 2014, il fondo di solidarietà con 50 mila euro per i lavoratori colpiti dalla crisi. Nell'accordo sottoscritto, inoltre si parla anche di contrasto all'evasione e di Tasi nonché di sviluppo del territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandicci, i sindacati danno l'ok al Bilancio

FirenzeToday è in caricamento