rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
social

Calcio storico: ecco quando si giocò la partita sull'Arno ghiacciato

Quella del 24 dicembre 1605 non è stata l'unica partita "strana" della storia del calcio fiorentino

Il calcio storico fiorentino non è sempre stato come oggi lo conosciamo. Col passare dei secoli, questo gioco ricco di tradizione, ha subito molti cambiamenti. Ad esempio le partite non furono sempre disputate sul "sabbione" di Santa Croce. Cu fu infatti una partita che si disputò sull'Arno ghiacciato. Era il lonatno 24 dicembre 1605. La tradizione non ci ha tramandato né i colori dei contendenti, né il risultato, ma non è difficile immaginare che sia stata prima di tutto una battaglia contro l’Arno per riuscire a stare in piedi, che tra le due compagini per aggiudicarsi la vittoria. Probabilmente quel giorno fu più forte la voglia di giocare una partita senza precedenti che la giusta preoccupazione di gelarsi dentro i flutti, naturalmente nel tradizionale spirito guerresco del Calcio Storico.

Quella non fu l'unica partita "strana" nella storia del calcio fiorentino. La partita più famosa è senza dubbio quella giocata il 17 febbraio 1530, durante l' assedio di Firenze. I fiorentini, approfittando del saccheggio di Roma compiuto dalle forze armate imperiali nel 1527, cacciarono i Medici dalla loro città e proclamarono la creazione della Repubblica Fiorentina. Ciò non piacque a papa Clemente VII, che richiese un intervento dell'imperatore, che quindi assediò la città dall'estate del 1529. I fiorentini, sebbene indeboliti dalla mancanza di cibo causata dall'assedio, non rinunciarono ai festeggiamenti carnevaleschi; organizzarono una partita in piazza Santa Croce che, in virtù della sua posizione, era ben visibile alle truppe nemiche, accampate sulle colline circostanti. Per prenderli in giro ancora di più, i musicisti hanno suonato sul tetto della chiesa di Santa Croce, per dare ai soldati un'idea più chiara dell'andamento della partita. 

Non si sa chi abbia vinto questa partita, probabilmente perché è rimasta nella memoria dei fiorentini come uno sforzo collettivo contro il nemico e non una vera partita. Nonostante il coraggio dimostrato, la città fu costretta a cedere all'assedio e ad arrendersi al potere dei Medici.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio storico: ecco quando si giocò la partita sull'Arno ghiacciato

FirenzeToday è in caricamento