Economia Porta a Prato

Urbanistica: venduta l'area ex Ogr, se la aggiudicano Salini e fondi Usa

La più grande operazione dopo Castello: oltre 16 ettari dall'ex Leopolda fino a piazza Puccini

Ferrovie Sistemi urbani ha concluso la gara per la vendita dell'area ex Ogr, il maxi-terreno che ospitava le officine grandi riparazioni di Ferrovie, dietro la stazione Leopolda.

Si attende adesso l'ufficialità del vincitore, scrive il Corriere Fiorentino: dovrebbe trattarsi di imprenditori vicini al gruppo Salini, fondi Usa e fiorentini.

Si tratta della più grande operazione urbanistica della città dopo Castello: 54 mila metri quadri di capannoni da recuperare su oltre 16 ettari, dalla ex Leopolda fino a piazza Puccini.

Rifredi, ex Meccanotessile: approvato progetto nuova sede Isia

Prevista anche tutta la viabilità di cui una di attraversamento, parallela alla ferrovia, attuale, anche se contestata da alcuni comitati nel corso delle osservazioni al Piano operativo.

Nei cinque ettari potranno essere realizzati case, uffici, negozi e pure alberghi: di fatto, un nuovo quartiere. La base d'asta per l'acquisto era 11,7 milioni di euro (ma c'erano discussioni sulle bonifiche, importanti, era una zona industriale).

Al Comune dovrebbero arrivare circa 17 milioni di oneri di urbanizzazione. La notizia era stata anticipata nei giorni scorsi dal sindaco Nardella e ieri da La Repubblica Firenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urbanistica: venduta l'area ex Ogr, se la aggiudicano Salini e fondi Usa

FirenzeToday è in caricamento