Cronaca

Turismo, l’appello al governo degli Ncc: “Vaccinare i conducenti per far ripartire il settore”

Giusti: "Un modo per ripartire, dopo un anno terribile con -90% di fatturato"

"Gli autisti Ncc siano tra le prime categorie ad essere vaccinate nella Fase 2". A chiederlo è Azione Ncc, che rappresenta piccole e microimprese attive nel servizio di trasporto con conducente.

“Ci permetterebbe la ripresa del lavoro in sicurezza e favorirebbe il rilancio dell'economia e del settore turistico”, spiega Stefano Giusti, vicepresidente di Azione Ncc, che lancia un appello al governo per inserire gli Ncc tra le fasce prioritarie nella seconda fase del piano vaccinale nazionale.

I lavoratori dei veicoli con conducente, che appartengono a pieno titolo al comparto turistico, "sono esposti a frequenti contatti e quindi a un maggiore rischio di contrarre il Covid-19: vaccinarli, significherebbe garantirebbe la sicurezza loro e dei clienti, e favorirebbe la ripresa del servizio, aiutando l'economia e il turismo a ripartire, dopo un anno di crisi senza precedenti". 

“Siamo in ginocchio, con fatturati calati del 90% e abbiamo ricevuto dal governo ristori totalmente insufficienti. Chiediamo almeno la possibilità di accedere alle vaccinazioni il prima possibile, uno strumento indispensabile per noi per ripartire” commenta Giusti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, l’appello al governo degli Ncc: “Vaccinare i conducenti per far ripartire il settore”

FirenzeToday è in caricamento