Cronaca Coverciano / Via Giovan Battista Gelli

Coverciano: nuova truffa agli anziani, la scusa è "l'imbiancatura di casa"

Il truffatore ha raccontato all'anziana che nella sua casa erano in corso dei lavori di imbiancatura chiedendole di poter nascondere dei gioielli nella sua casa

Via Gelli

Una scusa per truffare gli anziani ancor poco sentita quella che è stata utilizzata ieri mattina in via Gelli, zona Coverciano, a scapito di una signora aretina di 86anni. Un uomo si è presentato alla porta chiedendo alla donna di poter appoggiare nella sua casa un sacchetto con all’interno alcuni gioielli che preferiva non tenere nella sua abitazione durante alcuni lavori di imbiancatura. Ovviamente rivelatisi inesistenti. Ma a rendere ancor più credibile la storia del truffatore il fatto che conoscesse il nome della figlia dell’anziana adducendo il fatto di esserle amico.

Per questo la donna, sentendosi rassicurata, l’ha fatto entrare. Poi, quando lei gli ha mostrato l'armadio dove nascondeva denaro e preziosi invitandolo a sistemare lì anche le sue cose, il truffatore li ha portati via senza che la donna si accorgesse di niente. L’allarme è scattato dopo qualche ora quando l’altra figlia della truffata si è recata a casa della madre. Da quantificare, al momento, il valore dei monili rubati. Sull'episodio indaga la polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coverciano: nuova truffa agli anziani, la scusa è "l'imbiancatura di casa"

FirenzeToday è in caricamento