rotate-mobile
Cronaca

Trenitalia, la procura di Firenze indaga sulle forniture dei convogli

Otto persone risultano indagate dalla procura di Firenze in quanto avrebbero pilotato due bandi indetti da Trenitalia per delle forniture milionarie

La procura di Firenze ha iscritto otto persone nel registro degli indagati in un’inchiesta su due gare indette da Trenitalia, per un totale di circa 15 milioni di euro, per l'acquisto di trasformatori e kit per l'illuminazione delle carrozze. Secondo l'accusa i due bandi sarebbero stati pilotati grazie alla collaborazione fra un ex dipendente di Trenitalia, rappresentanti e dirigenti di società fornitrici.

La prima gara, del dicembre 2010, era per la fornitura di oltre duemila trasformatori ed era "suddivisa in due lotti dell'importo di 1.400.400 euro ciascuno". Secondo l'accusa, dirigenti di alcune ditte che parteciparono alla gara e rappresentanti sarebbero riusciti a concordare i ribassi delle offerte - e quindi i prezzi - e a spartire l'assegnazione della fornitura. L'altra gara, del marzo 2011, era per l'acquisto di kit di illuminazione, per "un importo complessivo a base di gara di 12.000.000 di euro". Anche in quell'occasione, secondo l'accusa, gli indagati avrebbero pilotato la procedura, grazie a un accordo fra le aziende che parteciparono e quelle che - "dietro compensazione economica" - rinunciarono alla gara.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trenitalia, la procura di Firenze indaga sulle forniture dei convogli

FirenzeToday è in caricamento