Teste di zebra esposte in noto locale in centro: bufera sui social / FOTO

Utenti scatenati: "Non mettiamoci più piede". L'azienda: "Collezione privata degli anni '30"

'Crudele e di cattivo gusto', 'non ci metto piede', 'osceno'. Sono alcuni dei commenti apparsi su Facebook sotto un post che ritrae due teste di zebra esposte in vetrina, accando a rose finte e confezioni di cioccolatini, nel notissimo 'Caffè Rivoire' di piazza della Signoria, a quattro passi da Palazzo Vecchio.

Altri utenti web si domandano se siano vere o false, ritenendo comunque di pessimo gusto la scelta di allestire così le vetrine del famoso locale.

Raggiunto sul posto, un socio dell'azienda spiega che si tratta di "una collezione privata, non è nostra, che risale agli anni '30. Non so se siano proprio imbalsamate, credo siano state restaurate" e che quindi si tratterebbe di animali "sicuramente uccisi prima degli anni '30". Dal vivo del resto che si tratti di parti di animali 'reali' appare subito evidente.

Le teste di zebra esposte sono almeno quattro, posizionate in diverse vetrine. Una scelta che, anche in caso di "animali non uccisi recentemente", lascia molte persone perplesse, come si vede anche sui social. Certo non gradiranno nemmeno le associazioni animaliste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento