rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Tav, Rossi dialoga con i Comitati: "E' lo Stato che ha dimostrato debolezza"

Così il presidente della Regione Toscana durante l'incontro organizzato dalla Rete dei comitati per la difesa del territorio presieduta da Alberto Asor Rosa

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ieri ha preso parte all’incontro organizzato a Firenze dalla Rete dei comitati per la difesa del territorio presieduta da Alberto Asor Rosa. Al centro del dibattito il nodo fiorentino dell’Alta Velocità. I cantieri, la stazione Foster, i due tunnel sotterranei ma soprattutto l’inchiesta della magistratura che ha sequestrato la ‘talpa’ Monna Lisa. Rossi, presa la parola, ha rintracciato il vero responsabile che si porta co sé l’infrastruttura: l’assenza dello Stato. “Lo Stato – ha sottolineato il governatore – ha dimostrato debolezza in questo caso: uno Stato che non è in grado di rifare l'Osservatorio ambientale che noi avevamo chiesto, che non risponde a quella lettera, che ho mandato al Presidente del Consiglio, al ministro Clini e al ministero delle Infrastrutture, è il segno di come dieci anni di abbandono delle funzioni dello Stato ci facciano trovare sostanzialmente inermi rispetto alle dinamiche pubbliche esterne e private su cui poi l’intervento della magistratura diventa un intervento che segna tutte le volte. Noi la nostra parte l’abbiamo fatta”.

TAPPO – “Sull’Alta Velocità – ha spiegato Rossi – noi un tappo lo abbiamo a Firenze, e poi ne discuteremo, anche in una assemblea pubblica, se sotto o sopra: il tappo è che se l'Alta velocità entra dentro la stazione di Firenze, quando devono arrivare i treni da Pistoia o da Prato, ci sarà sempre qualche problema all’ingresso alla stazione. Questo è il punto”.

AEROPORTO – Proprio l’abbandono del progetto del sottoattraversamento Tav è uno delle proposte fatte dalla Rete dei comitati, che riaffermano poi l’insostenibilità ambientale della seconda pista dell’aeroporto fiorentino nel contesto della Piana e la necessità di investire sul potenziamento e l'ammodernamento della rete ferroviaria a servizio del territorio. “Se vorrete – questo l’invito rivolto da Rossi alla Rete – potete venire in Giunta a relazionare tutti i vostri punti anche per regolare i nostri rapporti futuri. La concertazione per noi è importante”. Parlando poi in merito alla Piana Rossi ha aggiunto: “Sistemiamo anche l’aeroporto perché così non è assolutamente adeguato ma non può neppure essere eliminato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, Rossi dialoga con i Comitati: "E' lo Stato che ha dimostrato debolezza"

FirenzeToday è in caricamento