rotate-mobile
Mercoledì, 29 Marzo 2023
Cronaca

Tassisti stressati alla stazione, il presidente del 4390 a Nardella: "Aiutaci"

I tassisti lamentano ingorghi continui e intasamenti. Il presidente del 4390 Claudio Giudici: "Molti di noi stressatissimi, dobbiamo fare controlli per ipertensione"

“Un’ordinaria domenica di inverno, lontana dallo shopping natalizio. Ma il caos è servito comunque”. I tassisti si lamentano degli ingorghi alla stazione, figuriamoci i cittadini.

“E’ successo anche due giorni fa (tre per chi legge ndr), per la festa della donna. La Ztl si apre al traffico privato e attorno alla stazione si crea un ingorgo spaventoso. Impossibile per i mezzi pubblici arrivare in orario e impossibile anche per i taxi portare a destinazione il cliente in poco tempo”, dice Claudio Giudici, presidente del 4390.

“Domenica 8 marzo, per percorrere il tratto tra la postazione taxi della stazione Santa Maria Novella all’ex bar De Anna, totale 200 metri – continua Giudici –. I taxi impiegavano di media 16 minuti. Inaccettabile". Che l'area intorno a via Nazionale risulti congestionata nelle ultime settimane, con traffico perenne e tempi di percorrenza biblici, è sotto gli occhi di tutti.  

"In attesa degli interventi strutturali previsti alla viabilità, chiediamo al sindaco Dario Nardella di invitare i cittadini a limitare l’uso dei mezzi privati. Soprattutto la domenica. I disagi infatti sono enormi per chi utilizza i mezzi pubblici e per chi questi mezzi li guida. I nostri soci – conclude Giudici –, hanno raggiunto livelli di stress altissimi: molti vanno sistematicamente a fare controlli per ipertensione e problemi cardio-circolatori”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassisti stressati alla stazione, il presidente del 4390 a Nardella: "Aiutaci"

FirenzeToday è in caricamento