menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scritte omofobe alla tabaccheria del consigliere Pd: "Gesto bestiale"

La vittima è Andrea Ciulli, la solidarietà della politica e del sindaco Nardella

Una frase omofoba scritta su muro, proprio accanto alla sua tabaccheria, in via di Peretola a Firenze. "Tabaccaio testapelata sei stato fotografato con un trans...". E' l'episodio di cui è stato vittima il consigliere Pd del Quartiere 5 Andrea Ciulli.

Ciulli è Presidente della Commissione cultura del quartiere, e da tempo impegnato sul fronte dei diritti civili.

Solidarietà nei suoi confronti è stata espressa dal mondo della politica. Ieri sera, su Twitter, è arrivato anche il messaggio del sindaco di Firenze, Dario Nardella: "Oggi a Firenze sono apparse scritte omofobe e minatorie contro il consigliere di Quartiere 5, Andrea Ciulli. Solidarietà totale al nostro consigliere. Forza Andrea! Non c'è spazio nella nostra città per gesti bestiali e vigliacchi. Se lo mettano in testa".

Oltre a quelle delle liste di sinistra, degli assessori comunali e del gruppo del Partito democratico, a condannare il gesto è stata anche l'opposizione di centrodestra. “Esprimiamo solidarietà al consigliere al Q5 Andrea Ciulli. - ha detto il vicepresidente del Consiglio comunale di Firenze Emanuele Cocollini - Ogni forma di discriminazione va condannata, sia essa riguardo alle inclinazioni sessuali, le origini o gli orientamenti politici di ogni persona. Ci auguriamo che le forze dell’ordine sapranno individuare e punire gli autori di questo gesto vile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento