Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Rifredi

Stalking Rifredi: atti persecutori sulla moglie, arrestato 

Nelle ultime settimane continui interventi delle forze dell'ordine 

Uno degli interventi della polizia credits by Facebook

Ieri la polizia ha arrestato un 27enne marocchino dopo che si era presentato a casa della moglie, la coppia si starebbe separando, prendendo a calci la porta. Gli agenti lo hanno bloccato facendolo finire in manette. E' stato riscontrato che l'uomo, peraltro, portava con sè anche una mazza di legno e un coltello. 

Da quanto ricostruito, nelle ultime settimane il 27enne si era presentato più volte dalla ex. Il 18 luglio l'avrebbe perfino colpita con un pugno al naso e una decina di giorni dopo si sarebbe arrampicato lungo la facciata della palazzina tentando di entrare da una finestra per poi tentare di lanciarsi nel vuoto e venendo ripreso al volo dalla polizia. 


Penultimo episodio solo due giorni fa quando si è presentato di nuovo alla porta della donna. L'uomo, conosciuto per precedenti anche di stupefacenti, è finito in manette con le accuse di atti persecutori, porto ingiustificato di oggetti atti a offendere e danneggiamento. E' stato accompagnato alla Casa circondariale di Sollicciano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking Rifredi: atti persecutori sulla moglie, arrestato 

FirenzeToday è in caricamento