menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno degli interventi della polizia credits by Facebook

Uno degli interventi della polizia credits by Facebook

Stalking Rifredi: atti persecutori sulla moglie, arrestato 

Nelle ultime settimane continui interventi delle forze dell'ordine 

Ieri la polizia ha arrestato un 27enne marocchino dopo che si era presentato a casa della moglie, la coppia si starebbe separando, prendendo a calci la porta. Gli agenti lo hanno bloccato facendolo finire in manette. E' stato riscontrato che l'uomo, peraltro, portava con sè anche una mazza di legno e un coltello. 

Da quanto ricostruito, nelle ultime settimane il 27enne si era presentato più volte dalla ex. Il 18 luglio l'avrebbe perfino colpita con un pugno al naso e una decina di giorni dopo si sarebbe arrampicato lungo la facciata della palazzina tentando di entrare da una finestra per poi tentare di lanciarsi nel vuoto e venendo ripreso al volo dalla polizia. 


Penultimo episodio solo due giorni fa quando si è presentato di nuovo alla porta della donna. L'uomo, conosciuto per precedenti anche di stupefacenti, è finito in manette con le accuse di atti persecutori, porto ingiustificato di oggetti atti a offendere e danneggiamento. E' stato accompagnato alla Casa circondariale di Sollicciano. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento