rotate-mobile
Cronaca

Raggiunto l'accordo con la Regione, le Misericordie revocano lo sciopero

Era stata annunciata una maxi protesta con le ambulanze sotto la sede della Regione

Trovato l'accordo con la Regione, e dunque sciopero revocato. La protesta lanciata dalle Misericordie era stata indetta per questo sabato, con ambulanze da tutta la Toscana a sirene spiegate sotto il palazzo della Regione di Palazzo Sacrati Strozzi, in piazza Duomo a Firenze.

"Costi aumentati, ma scarsa attenzione da parte della Regione", denunciava il presidente della federazione regionale delle misericordie Alberto Corsinovi. Ieri la stessa Regione ha fatto sapere che è stato trovato un accordo. Niente più sciopero e protesta dunque.

"Si è concluso con la soddisfazione delle parti la trattativa con le Associazioni di volontariato (Misericordie, Anpas e Croce rossa italiana) per sciogliere insieme i nodi emersi nell’ambito della gestione dei trasporti dell’emergenza urgenza. Le parti hanno condiviso la soluzione economica per gli anni 2018-2019 e la definizione di un nuovo Regolamento, che permetterà di ottimizzare al meglio il sistema di Emergenza Urgenza sul territorio", si legge nel comunicato diffuso in seguito all'incontro, al quale hanno partecipato il presidente Eugenio Giani e l'assessore regionale alla sanità Simone Bezzini. Nuovo Regolamento che andrà in giunta regionale per l'approvazione il prossimo lunedì 27 settembre.

Mentre il budget per il 2021 "sarà definito in occasione della prossima riunione della Conferenza regionale permanente, già messa in calendario per mercoledì 29 settembre e presieduta dall’assessore Bezzini, durante la quale saranno dettagliati i costi dei trasporti in relazione alla particolarissima situazione determinata, nel corso dell’anno, dalla pandemia". "Vigiliremo - dice Corsinovi -, sul rispetto degli impegni presi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggiunto l'accordo con la Regione, le Misericordie revocano lo sciopero

FirenzeToday è in caricamento