rotate-mobile
Cronaca

Agenti della polizia si improvvisano meccanici e aggiustano la carrozzina di un uomo costretto a letto per tutto il weekend

Gli agenti erano intervenuti per un presunto furto, in realtà la moglie dell'uomo aveva nascosto "troppo bene" i soldi e non li ritrovava

Nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 17 luglio, la Polizia di Stato è intervenuta in un appartamento dell'Isolotto a seguito di una chiamata di una 80enne che aveva inizialmente segnalato al 112 di non trovare più in casa alcune centinaia di euro in contanti.

Ipotizzando un furto, una volante della Questura fiorentina si è subito precipitata per ricostruire l’accaduto: fortunatamente, dopo alcune ricerche i poliziotti sono riusciti a ritrovare, con le indicazioni dell’anziana, il piccolo tesoretto, così ben nascosto da renderne difficoltosa l’individuazione anche alla legittima proprietaria.

Scongiurato quindi un eventuale furto la signora, felicissima per l’epilogo della vicenda, ha accompagnato i due agenti nella stanza dove il marito infermo era allettato, per dare al coniuge la buona notizia.

L’anziano ha subito raccontato che da un paio di giorni era costretto a rimanere a letto in quanto la sua carrozzina si era rotta proprio nel fine settimana, durante il quale non era riuscito a trovare nessuno per farla riparare.

Gli agenti, colpiti dal racconto dell’uomo, si sono allora improvvisati meccanici: hanno racimolato alcuni attrezzi di fortuna e dopo una serie di tentativi hanno aggiustato definitivamente la carrozzina.

La coppia, quasi incredula, si è commossa ringraziando di cuore i due poliziotti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti della polizia si improvvisano meccanici e aggiustano la carrozzina di un uomo costretto a letto per tutto il weekend

FirenzeToday è in caricamento