menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mobilità: un "people mover" per Torregalli?

Novità sul Tpl dalla Città metropolitana. Previste anche due linee Bus Rapid Transit (Brt) per le tratte 'Greve-Rovezzano' e 'Osmannoro-Poggibonsi'

Un people mover, dalla fermata della tramvia Nenni -Torregalli fino al complesso ospedaliero e ritorno, per poco meno di 500 metri. E' l'idea del sindaco di Firenze Dario Nardella, riportata sull'edizione odierna de La Nazione.

L'occasione per realizzare questa linea di trasporto, caratterizzata da un sistema modulare a guida autonoma e dal servizio "on demand", ossia da attivare su richiesta dell'utente, sarebbe stata individuata nella riqualificazione dell'ex caserma Lupi di Toscana.

II servizio, spiega La Nazione, collegherebbe la fermata della tramvia, il parcheggio scambiatore previsto e le entrate principali delle strutture sanitarie: un vero e proprio servizio di trasporto pubblico "smart" a tutto il comparto.

Intanto, novità sul trasporto pubblico arrivano anche dalla Città metropolitana, con due linee Bus Rapid Transit (Brt) per le tratte 'Greve-Rovezzano' e 'Osmannoro-Poggibonsi'. Le due linee di Brt avranno autobus a transito rapido con corsia preferenziale dedicata e infrastrutturata.

"L'obiettivo è ridurre il sovraffollamento, rispondere alla grande richiesta di mobilità su queste direttrici - ha spiegato il sindaco metropolitano Dario Nardella -, far diminuire il traffico privato e migliorare la qualità dell'aria e la salute dei cittadini".

Linea Greve-Rovezzano

Presso la stazione ferroviaria di Rovezzano ci sarà l'interscambio con il treno/tramvia. Prevista in quest'area anche la realizzazione del capolinea della futura linea tranviaria 3.2.2 'Libertà-Rovezzano'. Inoltre il tracciato del Brt intercetterà infatti la futura linea tranviaria 3.2.1 'Libertà - Bagno a Ripoli', tenendo conto del futuro assetto dell'area di Viale Europa con l'inserimento della sede tranviaria e delle conseguenti ripercussioni sullo svincolo del viadotto Marco Polo. La fermata Ponte a Ema, considerata la vicinanza all'uscita autostradale Firenze Sud, costituirà un potenziale nodo di interscambio con l'autostrada Al, mentre la fermata Ponte a Niccheri permetterà di raggiungere l'ospedale Santa Maria Annunziata.

Linea Osmannoro-Poggibonsi

La linea garantirà l'interscambio con la linea tranviaria esistente T1 'Villa Costanza-Careggi Ospedale' presso l'Hub di Villa Costanza, nel Comune di Scandicci, favorendo l'ingresso in città dal versante Sud-Ovest. II tracciato del Brt continuerà fino al futuro parcheggio autostradale dell'Osmannoro. Tra i possibili scenari da valutare da parte dei progettisti vi è l'ipotesi dell'estensione della linea fino alla fermata 'Guidoni' della linea T2 'Peretola Aeroporto-Unità' per intercettare anche gli utenti della linea tranviaria e garantire l'interscambio con il parcheggio realizzato nei pressi della fermata.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento