rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
La svista

Oscar, il film di Garrone e Ceccherini diventa "ispirato alla vita di Schettino"

L'errore della pagina di Televideo ha fatto il giro del web

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Oltre alla delusione, l'involontaria beffa. Il film “Io Capitano” di Matteo Garrone di cui il fiorentino Massimo Ceccherini è co-sceneggiatore non solo ha fatto parlare di sé per non aver vinto l'Oscar per il miglior film internazionale ma è salito agli altari delle cronache anche per un altro motivo.

E non per le dichiarazioni dello stesso Ceccherini che 'anticipavano' la non vittoria, che avevano suscitato tanto clamore. Ma a causa di Televideo. Lo storico servizio che permette di leggere notizie e informazioni in formato testuale sulla tv, ha involontariamente creato un lungo tam tam mediatico.

Nell'ultim'ora di stanotte dove veniva annunciata la vincita della Zona di interesse, la non vincita di Io Capitano era seguita dalla descrizione della pellicola nel seguente modo: "Il film di Garrone, ispirato alla vita del capitano Schettino e al disastro della Costa Concordia, aveva suscitato grande interesse e aspettative".

Una descrizione totalmente errata visto che la pellicola, vincitrice del Leone d'Argento alla Mostra del cinema di Venezia, racconta la vita di due adolescenti che lasciano Dakar in Senegal per raggiungere l’Europa e l’Italia. 

Sul sito del Televideo la pagina è stata rimossa, ma gli screen hanno fatto il giro dei social dove gli utenti si sono sbizzarriti con fotomontaggi di Schettino e battute al vetriolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oscar, il film di Garrone e Ceccherini diventa "ispirato alla vita di Schettino"

FirenzeToday è in caricamento