rotate-mobile
Cronaca Campo di Marte

Campo di Marte: antifascisti dicono No alla presentazione della Meloni

Il Coordinamento antifascista e antirazzista ha chiesto al presidente del Quartiere 2 di negare la sala per la presentazione del libro dell'ex Ministro Meloni

L’ex Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, sarebbe dovuta arrivare a Firenze per la manifestazione in commemorazione delle Foibe ma il 4 febbraio la stazione romana di Termine rimase paralizzata dalla neve, e così la sua presenza fu rimandata. Quello stesso giorno, in una Firenze blindata, in città sfilarono due cortei: quello in commemorazione delle foibe al Parterre e quello antifascista in piazza Dalmazia, lì dove furono uccisi a dicembre una coppia di cittadini senegalesi.

MINISTRO - Già a margine della commemorazione, chiusa in Largo Martiri delle Foibe, alcuni rappresentanti politici del Pdl annunciarono che l’ex ministro sarebbe arrivata in città il 27 febbraio. Ora però ne è nata una polemica sul luogo dove la Meloni presenterà il suo libro 'Noi crediamo'. L’incontro dovrebbe tenersi nella sede del Quartiere 2, Villa Arrivabene.

Per il Coordinamento antifascista e antirazzista è "dovere" del presidente del Quartiere 2 e dei consiglieri "negare la sala per questa ed altre analoghe iniziative. Per il Quartiere 2 diventerebbe pura ipocrisia - prosegue il Coordinamento - ricordare ogni anno i giovani di Vicchio trucidati a Campo di Marte per mano fascista e poi permettere ai fascisti di usufruire la sede del Consiglio di Quartiere per trasmettere la loro cultura razzista, xenofoba e nazionalista".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo di Marte: antifascisti dicono No alla presentazione della Meloni

FirenzeToday è in caricamento