Morte della staffetta partigiana Liliana Pacini

A poco a poco tutti i testimoni della resistenza se ne stanno andando

Liliana Pacini foto di Toscana Notizie

E' morta Liliana Pacini,  la staffetta partigiana del comando di divisione Arno-Potente, già presidente della sezione dell'Anpi Oltrarno,all'età di 96 anni.

“La nostra comunità è stata colpita da un altro grave lutto: oggi ci ha lasciato la partigiana Liliana Pacini che ha contribuito alla Liberazione della sua e della nostra città, mettendo a rischio la propria vita”. Così il sindaco Dario Nardella ricorda la staffetta partigiana Liliana Pacini detta Angela, che il 24 giugno 2011 ha ricevuto il Fiorino d’oro, massima onorificenza della città.

“Con Liliana perdiamo una grande fiorentina - ha continuato il sindaco -, che ha lottato per il bene collettivo, la libertà di Firenze e dei suoi cittadini. Con lei ci lascia una donna che si è distinta per il grande coraggio e che non ha mai smesso di ispirare la sua azione e il suo pensiero agli ideali di libertà e democrazia”. “Rivolgo alla famiglia di Liliana il cordoglio mio personale, dell’amministrazione comunale e della città di Firenze”, ha concluso il sindaco Nardella. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Morte di Liliana Pacini: il cordoglio del governatore Rossi

"Liliana Benvenuti-Pacinii era una donna coraggiosa, che ha messo a rischio la propria vita in nome della democrazia e della libertà - prosegue Rossi - La sua scomparsa avviene a pochi mesi di distanza dalla morte di un altro valoroso partigiano, Silvano Sarti, avvenuta nel gennaio scorso. Piano piano, tutti gli uomini e le donne che sono stati protagonisti della guerra di Liberazione ci stanno lasciando. Restano con noi, però, l'esempio, la testimonianza, la memoria: valori preziosi, da conservare e tramandare. A noi spetta il compito di tenere viva e diffondere la cultura dell'antifascismo e della democrazia".

Piazza della Signoria: in migliaia al funerale del partigiano Sarti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La montagna vicino Firenze: le escursioni a due passi dal capoluogo toscano

  • Diakhate denunciato per aggressione: il calciatore si difende 

  • Coronavirus, focolaio in Mugello: 18 positivi e 300 in quarantena

  • Paura al parco delle Cascine: accoltellato più volte dal branco

  • Meteo: arrivano le piogge, scatta l'allerta

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze tra sagre e musica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento