Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Uccise la moglie malata: Mattarella concede la grazia

Era stato condannato a 7 anni e 8 mesi

Sergio Mattarella ha concesso la grazia a tre uomini che uccisero le mogli o figli per disperazione: tra questi c'è anche un fiorentino. Nel marzo del 2014, a Firenze, un pensionato di 88 anni strangolò la moglie malata di Alzheimer.

Per farlo utilizzò una sciarpa e rimase accanto a lei per più di un’ora prima di costituirsi, dicendo poi alla polizia “Non ce la faccio più”: parole riferite al continuo peggioramento della salute della donna che per anni le era stato a fianco.L'uomo era stato condannato nel 2016  a 7 anni e 8 mesi.

Graziato anche un ex vigile urbano in pensione di Prato, che sparò alla moglie con una pistola della sua collezione, dopo averla raggiunta in una reparto di una struttura sanitaria dove era stata ricoverata. Le sparò tre colpi prima di finirla.

L’ultima persona a ricevere la grazia è stato un 79enne, che nel 2015, al termine di una lite, sparò un colpo al cuore al figlio 47enne tossicodipendente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise la moglie malata: Mattarella concede la grazia

FirenzeToday è in caricamento