Il Meyer diventa più grande: nuovo ambulatorio e parco della salute

Partita anche una raccolta fondi per sostenere il progetto

Una grande struttura nel verde per accogliere i bambini che devono effettuare visite e analisi specialistiche: si tratta del Parco della Salute dell’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze che ospiterà, oltre all’attività specialistica, anche il nuovo reparto di Psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza.

E' questo l’obiettivo della campagna – di cui è testimonial il popolare conduttore Carlo Conti - “Il Meyer diventa più grande per i più piccoli” della Fondazione Meyer a cui si si può contribuire con un sms o chiamata da rete fissa al numero solidale 45594 dal 17 febbraio al 1° marzo 2020.

Il nuovo centro ambulatoriale sarà uno spazio di 5000 metri quadrati e ospiterà in un'unica struttura l’attività specialistica diurna, il punto prelievi, il centro donatori sangue, il servizio di diagnostica e la nuova Psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza. 

"Si tratta di un progetto innovativo di day service che permetterà a bambini e ragazzi di usufruire di diverse prestazioni, su patologie specifiche, in un’unica giornata", assicura la dirigenza dell'ospedale.

Gli ambulatori saranno divisi per aree omogenee, ognuna con spazi di attesa dedicati, attrezzati per mettere a proprio agio i piccoli pazienti "grazie alla 'filosofia del Meyer', dove il gioco è una grande risorsa antistress e di rassicurazione per i bambini". L’area verde sarà di circa 4 ettari.

Nel nuovo reparto di psichiatria "verranno trattate alcune delle principali patologie neuropsichiatriche: disturbi dell’alimentazione (bulimia, anoressia), disturbi della personalità, disturbi post-traumatici e dell’umore, oltre alla ADHD, al ritardo mentale e ai disturbi dello spettro autistico". 

In questo nuovo reparto, l’attività di assistenza verrà svolta tramite il day hospital, il ricovero, le visite ambulatoriali e le consulenze per i pazienti, sia esterni che interni.

"I vantaggi offerti dalla nuova struttura - assicura l'ospedale -, saranno notevoli: oltre al potenziamento dell’attività di prevenzione, ci sarà la possibilità di effettuare diverse prestazioni in un’unica giornata grazie a un approccio multidisciplinare tramite uno staff di 7 medici neuropsichiatri, 2 psicologhe, 3 dietiste, un educatore, 14 infermieri e 6 operatori socio sanitari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Follia in Appennino: contromano per 40 chilometri sull'autostrada A1

  • Toscana in "zona gialla rafforzata": cosa si potrà fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 16 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • In Toscana torna il weekend in zona gialla: cosa si può fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 13 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Scomparso nel Senese la vigilia di Natale, lo ritrovano perché ubriaco si schianta a Firenze contro un semaforo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento