Incidente stradale in viale Righi: si ribalta l'auto della Misericordia

I tre occupanti all'ospedale, sul posto polizia municipale e 118

Incidente stradale per fortuna senza gravi conseguenze ieri pomeriggio in viale Righi. Intorno alle 15 un auto dei servizi sociali della Misericordia con tre persone a bordo stava transitando da via Calatafimi a viale Righi quando, per ragioni da accertare, è sbandata per poi ribaltarsi.

Per le operazioni di soccorso e i successi rilievi della Polizia Municipale sono stati temporaneamente chiusi viale Righi in direzione delle Cure e via Calatafimi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tre occupanti dell’auto sono rimasti feriti e sono stati portati in ospedale in condizioni non gravi (codice giallo e verde). La dinamica è al vaglio della Polizia Municipale, al momento non risultano testimoni. Via Calatafimi è stata chiusa fino alle 17.45 circa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Coronavirus: nuovo caso a scuola, classe in quarantena

  • Detenuto per tentato omicidio ferisce un agente e scappa dal tribunale ammanettato: è caccia all'uomo in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento