Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Migranti irregolari: il Viminale chiede “un centro per i rimpatri in Toscana”

Il Pratese si chiude a riccio. Firenze avvia il dialogo

Cercasi un Centro di Permanenza per il Rimpatrio (Cpr) in Toscana. A volerlo, secondo quanto riporta la Repubblica, sarebbe il Viminale.  Un luogo dove accogliere i migranti irregolari - nella misura di 50 - 60 unità - in attesa delle espulsioni. 

I Cpr, noti in precedenza come Centri di permanenza temporanea (Cpt) e poi Centri di identificazione ed espulsione (Cie), sono strutture utilizzate per identificare e deportare dal territorio italiano i “migranti irregolari”.
Alcune aree, come quella Pratese, avrebbe già messo le mani avanti non dando la propria disponibilità. Intanto la prefettura di Firenze, che ha valenza regionale, nei prossimi giorni dovrebbe poter cominciare a valutare alcune ipotesi.

Il tema in Toscana è delicato. E  fino a questo momento non è stato ancora troppo approfondito. Infatti, durante la giunta del presidente Enrico Rossi, si era optato per un modello integrato con il territorio con centri piccoli e diffusi. Il Viminale però insiste: un centro serve. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti irregolari: il Viminale chiede “un centro per i rimpatri in Toscana”

FirenzeToday è in caricamento