rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Offese a Firenze: il Comune fa causa al giornalista Sergio Vessicchio

Già radiato dall'Ordine per gli insulti a una guardialinee, il direttore del sito tematico sui bianconeri si è lanciato in un'invettiva contro la città e i suoi abitanti, dopo la semifinale di Coppa Italia. Maggioranza e opposizione compatte nella richiesta di risarcimento

Il Comune di Firenze citerà in giudizio il giornalista Sergio Vessicchio dopo il video-editoriale pubblicato su TuttoJuve.net subito dopo la semifinale d'andata di Coppa Italia tra Fiorentina e Juventus, vinta 0-1 dai bianconeri.

Poco meno di un quarto d'ora di video in cui ribadisce i contenuti di un editoriale pubblicato sul medesimo sito, pieno di offese e insulti a Firenze (definita una "città di m***a" e nei confronti dei suoi abitanti (paragonati a "terroristi"). Commenti che non sono passati inosservati agli occhi della politica cittadina.

"Lo sproloquio irripetibile da parte di Vessicchio, peraltro già radiato dall’Ordine dei Giornalisti per aver attaccato con frasi inqualificabili un'arbitro donna - ha sottolineato l'Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Città della Notte, Cosimo Guccione - offendono profondamente la città di Firenze, i suoi abitanti, la Fiorentina e la tifoseria viola. Ringrazio i tanti consiglieri di maggioranza e opposizione che hanno sollevato il tema".

"Già da venerdì scorso - ha aggiunto Guccione - il sindaco, dopo essersi consultato col segretario generale, ha dato mandato all’avvocatura comunale di adire a vie legali nelle competenti sedi, a tutela dell’immagine di Firenze e dei suoi cittadini. Il risarcimento danni sarà devoluto interamente alle società giovanili del terriorio e a progetti di fair play".

"La nostra città - ha ricordato l'assessore - è stata recentemente sotto i riflettori del mondo, riunendo sindaci, vescovi, le massime cariche dello Stato. Firenze, da sempre città operatrice di pace, medaglia d’oro alla Resistenza, è in prima linea per dire no alla guerra in Ucraina e nella raccolta di generi di prima necessità, così come per l’accoglienza dei profughi. Tutti elementi, questi, che evidentemente sono passati inosservati a Vessicchio. Così come, l’applauso che ogni domenica, da quel tragico 4 marzo 2018, al minuto 13 di ogni partita i tifosi viola dedicano a Davide Astori. E che la nostra città, a seguito degli insulti al giocatore del Napoli Koulkibaly, è stata protagonista di iniziative contro il razzismo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Offese a Firenze: il Comune fa causa al giornalista Sergio Vessicchio

FirenzeToday è in caricamento