menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Via Sant’Antonino, minaccia di morte e tenta estorsione in negozio di telefonia

Si è presentato presso un negozio di telefonia per far riparare un telefono rubato sul posto tre mesi prima. Vistosi scoperto, dopo essere stato denunciato per furto, torna e minaccia il titolare

Ieri pomeriggio i carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato una 29enne senegalese con l’accusa di tentata estorsione ai danni del titolare di un negozio di telefonia di Via Sant’Antonino.

DINAMICA - Qualche giorni  addietro, lo stesso senegalese aveva lasciato il suo telefonino a riparare nel centro. Il titolare, però, si era accorto che l’apparecchio era stato rubato tre mesi prima dall’interno del suo negozio da quello stesso  soggetto. 
Giovedì, quando l’uomo si è presentato per ritirare l’apparecchio, il titolare ha telefonato al 113 che ha denunciato il 29enne per furto. Questo aveva tentato di giustificarsi dicendo di aver comprato il telefono in Francia.

Quindi, ieri, lo stesso, in preda all’ira, si è ripresentato presso lo stesso punto vendita minacciando di morte il titolare qualora non gli avesse reso l’apparecchio o il corrispondente in denaro. I carabinieri, dopo aver calmato l’uomo, hanno proceduto al suo arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 18 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Test antigenici a campione nelle scuole superiori

  • Cronaca

    Coronavirus: a Firenze 36 nuovi casi e 8 decessi

  • mobilità

    Bagno a Ripoli: nasce la pista ciclabile “Gino Bartali”

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Volterra sarà la Città toscana della cultura 2022

  • Psicologia: nel cuore della mente

    Pandemia e personalità dei giovani

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento