Martedì, 16 Luglio 2024
Campi Bisenzio

“Bus strapieni e corse che saltano, non si può andare avanti così”

L’assessore Matteini: “Situazione inaccettabile, Autolinee Toscane e Regione devono trovare una soluzione”

“Ho tantissime mail e messaggi Whatsapp di cittadini esasperati tra bus strapieni che lasciano gli studenti a piedi e corse che saltano. Questi disservizi vanno avanti da mesi, è una situazione inaccettabile, Autolinee Toscane e Regione devono trovare una soluzione”. L’assessore a Viabilità e Tpl di Campi Bisenzio, Daniele Matteini, si fa “portavoce” di un malumore generalizzato, con problemi già presenti a inizio settembre con la riapertura delle scuole e che si sono acuiti da novembre. “La cosa è passata sotto silenzio per via dell’alluvione, ma il 212 che collega Prato a Firenze adesso termina a Campi, tranne che per alcune corse, costringendo gli utenti a cambiare e  prendere il 30, allungando ovviamente i tempi. Abbiamo fatto pressioni per ottenere qualche corsa in più, ma non è servito. Va bene la riorganizzazione, però non si può farla esclusivamente con i tagli”.

I disservizi sottolinea, non riguardano soltanto le fasce più critiche, come quelle mattutine: “Certo, riceviamo segnalazioni di studenti costretti a viaggiare pigiati come sardine oppure costretti ad aspettare il bus dopo, segno che sono insufficienti. Ma anche durante il resto della giornata ci sono troppo spesso corse annullate per problemi legati al traffico. È inutile dare gli abbonamenti gratuiti agli studenti se il servizio è questo. Abbiamo bisogno di più collegamenti e anche di nuove tratte, ad esempio verso le stazioni ferroviarie di Calenzano e Pratignone, così da raggiungere rapidamente Firenze; non possiamo aspettare i tempi della tramvia..”.

“Mi sono più volte interfacciato con Autolinee Toscane, per dar voce al malcontento generalizzato che i cittadini hanno iniziato a denunciare soprattutto con l'avvio dell'anno scolastico: ragazzi rimasti alle fermate a causa di ritardi, bus che non si fermano alle fermate, percorsi sbagliati presi dai conducenti; non è ammissibile, i nostri cittadini devono vedersi garantito il servizio che hanno pagato e che di fatto non viene erogato. Chiedo alla Regione Toscana una soluzione efficace in tempi brevi, perché ad oggi niente è ancora cambiato”.

Continua a leggere su FirenzeToday

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Bus strapieni e corse che saltano, non si può andare avanti così”
FirenzeToday è in caricamento