Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

La digos indaga sulla scritta contro le vittime dell'Heysel e Scirea

Sulla scritta si sono espressi anche Mancini e Marchisio

Non la passerano liscia gli autori (o l'autore) della scritta contro le vittime dell'Heysel e Scirea ("Heysel -39, Scirea brucia all'inferno"): la Digos di Firenze sta acquisendo i filmati delle telecamere installate in strada per risalire ai colpevoli.

"Le scritte apparse ieri sera a Firenze sono incommentabili, non bisogna dargli nemmeno peso, perché diamo coraggio a delle persone squallide". Così Roberto Mancini, ct degli azzurri, parlando a Raisport dopo il sorteggio di Euro 2020, a Dublino.

Anche Claudio Marchisio, per 25 anni alla Juventus e con una breve parentesi a Empoli, ha commentato quanto successo durante la partita di ieri: "Le linee del campo possono disegnare il palcoscenico di una sana rivalità. - scrive su Instagram il centrocampista, oggi allo Zenit di S.Pietroburgo - Il resto rischia di essere uno spettacolo disgustoso. La deriva verso il baratro che si percepisce anche da così lontano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La digos indaga sulla scritta contro le vittime dell'Heysel e Scirea

FirenzeToday è in caricamento