Cronaca

Carcere di Sollicciano, detenuto si barrica per protesta con moglie e figli

Il 47enne ha attuato la forma di protesta all'interno di una sala colloqui. L'uomo era stato messo in isolamento dopo esser stato trovato con un cellulare

Stamani clamorosa protesta all’interno del carcere di Sollicciano. Un detenuto di 47 anni si è barricato in una sala colloqui trascinando con sé moglie e tre figli, tutti minori, dopo che nei giorni scorsi era stato messo in isolamento. A darne notizia il segretario del sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe) Donato Capece.  L’uomo è in prigione per una lunga serie di reati con fine pena nel 2025. A innescare la forma di protesta sarebbe stato il divieto “di cedere ai familiari alcuni oggetti senza aver preventivamente chiesto l'autorizzazione alla direzione". 

"E' un episodio inquietante, che sembra essere scaturito dal divieto - previsto dal regolamento - di cedere ai familiari alcuni oggetti senza aver preventivamente chiesto l'autorizzazione alla Direzione. Il detenuto ha dato in escandescenza ed ha colpito l'Ispettore di Polizia Penitenziaria che gestisce il servizio, barricandosi poi nella sala n. 4 dei colloqui e tenendo con se' la moglie e i 3 figli minori che erano arrivati per il colloquio. La Polizia Penitenziaria sta gestendo l'evento critico nel modo migliore, anche per la presenza dei familiari e soprattutto dei minori, e a beve dovrebbe arrivate sul posto anche il direttore del carcere per convincere il ristretto a recedere dall'insano gesto".

Nei giorni scorsi, il detenuto era stato trovato con un telefono cellulare e per questo messo in isolamento in attesa di un trasferimento in altra sede. "Tali situazioni – spiega Capece riferendosi proprio al possesso del cellulare - dovrebbero far riflettere la nostra Amministrazione circa la vulnerabilita' del nostro sistema penitenziario: eppure, poco o nulla viene fatto dal DAP, il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Sollicciano, detenuto si barrica per protesta con moglie e figli

FirenzeToday è in caricamento