Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus: la Toscana potrebbe tornare arancione già la prossima settimana

A livello regionale i contagi sono scesi sotto la soglia dei 250 ricoveri settimanali ogni 100mila abitanti

La Toscana potrebbe tornare in zona arancione già la prossima settimana, a partire da martedì 13 aprile, e non necessariamente dal 20.

Il numero di contagi settimanali, considerando anche i 1.153 nuovi casi di oggi, è infatti sceso abbastanza nettamente sotto la soglia dei 250 casi ogni 100mila abitanti, numero che fa scattare in automatico la zona rossa (sarebbe a 230, secondo quanto scrive La Nazione).

La cabina di regia si riunisce domani, venerdì, e ancora non c'è ancora alcuna ufficialità. Le nuove regole consentirebbero però un ritorno in arancione.

Se infatti quando viene superato il limite dell'indice di contagio Rt 1,25 le norme impongono di restare in zona rossa fino a quando non ci sono due settimane consecutive con dati inferiori al limite, questo non vale per il numero dei contagi settimanali, dato per il quale la Toscana è finita in rosso. In sostanza, al primo rilevamento sotto il valore dei 250 casi si potrebbe tornare in arancione.

Come detto, la decisione sarà presa domani. Potrebbe anche essere presa la decisione di mantenere in rosso alcune province particolarmente colpite dall'epidemia o ancora una settimana tutta la regione, considerando per esempio il dato dell'alto numero dei ricoveri: ad oggi il numero dei ricoveri totali sfiora le 2mila persone (siamo a 1.992), delle quali 285 in terapia intensiva (10 più di ieri), numero quest'ultimo molto vicino al picco della seconda ondata raggiunto in novembre. La pressione sugli ospedali è dunque fortissima e il Comitato tecnico e scientifico potrebbe valutare la gravità della situazione tale da giustificare la permanenza in rosso dell'intera Toscana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: la Toscana potrebbe tornare arancione già la prossima settimana

FirenzeToday è in caricamento