Cronaca

Coronavirus, Giani: "Possiamo quadruplicare i vaccini ma ancora mancano le dosi"

E sull'aumento dei contagi: "Sono tanti, ma c'è sostanziale stabilizzazione"

"Il commissario Figliuolo ha riconosciuto che la macchina organizzativa messa in moto dalla Toscana è sicuramente fra le migliori che abbiamo in Italia. Il problema dei vaccini è che ce li mandino, perché noi siamo in grado di somministrarne 4 volte quelli che somministriamo ora".

Lo afferma il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, parlando questa mattina a margine di una iniziativa sulla campagna vaccinale.

"Mancano le dosi", prosegue Giani, ma "domani arriveranno 40mila dosi di AstraZeneca, nell'arco di 2-3 giorni altre 30mila dosi di Pfizer. Spero quindi che la capacità di somministrare possa avere un balzo avanti".

Quanto all'andamento dei contagi e al netto aumento dei nuovi casi da oltre una settimana, "nei primi due giorni di questa settimana abbiamo avuto ieri e oggi 1.000 contagi, nei primi due giorni della scorsa settimana eravamo sostanzialmente a 877 e a 1.056. Quindi siamo sugli stessi numeri".

"La mia valutazione - conclude -, è che siamo di fronte a una situazione di preoccupazione perché i contagi sono tanti e i numeri sono consistenti, ma di sostanziale stabilizzazione. Quindi vedremo venerdì (quando si riunisce la cabina di regia, per decidere sui colori delle regioni, ndr) cosa succede per poter prendere provvedimenti".

Coronavirus: il bollettino del 9 marzo 2021

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Giani: "Possiamo quadruplicare i vaccini ma ancora mancano le dosi"

FirenzeToday è in caricamento