Coronavirus: il Carnevale di San Casciano diventa virtuale

Le cinque contrade cittadine si sfideranno sul web per vincere le chiavi virtuali della città. Il sindaco Roberto Ciappi: “i contradaioli posteranno le loro foto e i cittadini voteranno le più belle"

Il Carnevale diventa social. Succede a San Casciano Val di Pesa dove, a seguito dell'emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, il Comune ha trovato un modo per non rinunciare del tutto a questa storica tradizione. Perché il Carnevale medievale sancascianese c’è sempre stato e ci sarà anche quest'anno, sebbene con modalità differenti.

Sarà infatti un modo virtuale per dire che è vicino, pur nella distanza, alla sua comunità e combatte, lotta con la passione, la capacità di sognare e costruire messaggi di speranza, fiducia e amore per il paese. C’è, con tutta la sua forza vitale, la carica creativa, la voglia di non mollare.

Le cinque contrade di San Casciano sanciscono nel web la loro undicesima edizione che avrebbe dovuto invitare, domenica 5 aprile per le vie del centro. Cavallo, Gallo, Giglio Leone e Torre sfileranno in un’edizione social con i ricordi, le immagini e le emozioni che hanno caratterizzato il loro lungo percorso di crescita artistica, narrativa e teatrale della rievocazione storica, nata a San Casciano nel 2010 e ispirata al Medioevo.

Il Comune, in collaborazione con l'associazione delle Contrade sancascianesi presieduta da Ilena Cappelli, lancia quest'anno una sfida a colpi di like. Un contest fotografico che assegnerà le chiavi virtuali della città alle immagini che meglio sapranno identificare le qualità e le vocazioni delle Contrade. L'iniziativa si mette in viaggio e sale su un ‘carro’ digitale, con l'hashtag #carnevalemedievale2020.

“Il contest prevede la pubblicazione sulla pagina Facebook del Comune di San Casciano - spiega il sindaco Roberto Ciappi - in programma domenica 5 aprile, di una carrellata di 15 immagini selezionate dalle contrade, tre ciascuna, in base alle categorie nelle quali si gioca la battaglia. Saranno valutate e votate a colpi di like da sabato 4 aprile a partire dalle ore 15 fino a domenica 5 alle ore 18, la fotografia più medievale, più emozionante, più teatrale”.

“Nei giorni che precedono la pubblicazione, fino al 3 aprile - aggiunge Ilena Cappelli, presidente dell'Associazione contrade sancascianesi - i contradaioli posteranno sui loro profili e pagine Facebook le fotografie scelte per concorrere al contest. I post renderanno note le foto e inviteranno i cittadini ad esprimere le loro preferenze sulla pagina Facebook del Comune il 4 e il 5 aprile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La contrada vincitrice di questa edizione virtuale della storica tradizione di San Casciano Val di Pesa sarà proclamata la sera di domenica 5 aprile alle ore 19.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ministero e Iss: "Toscana a rischio lockdown, è nello scenario 3". Ipotesi chiusure scuole e tutte attività sociali, culturali e sportive

  • Coronavirus, verso un nuovo Dpcm: ipotesi 'coprifuoco' alle 22 ovunque

  • Coronavirus: nuovo Dpcm nelle prossime ore. Verso la chiusura di palestre e centri estetici, confermato il "coprifuoco"

  • Coronavirus, impennata di nuovi casi: 755 in Toscana 263 a Firenze  

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Coronavirus, Careggi torna al lockdown: stop alle visite dei parenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento