Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Nasce 'Love My Way', associazione per i diritti e a sostegno del disegno di legge Zan

L’obiettivo della nuova associazione: "Legare le tematiche della comunità LGBTQIA*+ con quelle contro ogni altra forma di oppressione

Foto da Facebook

"Sulla scia della manifestazione a sostegno del ddl Zan del luglio 2020, a Firenze è nata da qualche settimana Love My Way APS (LMW), la nuova associazione LGBTQIA*+ (lesbica, gay, bisessuale, transgender, intersessuale, asessuale e rivolta ai sieropositivi) intersezionale toscana che vuole legare le tematiche della comunità LGBTQIA*+ con quelle del transfemminismo, della lotta alla povertà, dell’ecologismo, del razzismo, della libertà di culto e di ogni altra forma di oppressione". Così annuncia un comunicato che annuncia la nascita dell'associazione.

Secondo le fondatrici e i fondatori di LMW, "è necessario creare dei ponti tra le battaglie della comunità LGBTQIA*+ (matrimonio egualitario, adozioni a single e coppie dello stesso sesso, tutela contro l’omobitransafobia, visibilità delle persone transgender, superamento dello stigma verso le persone sieropositive, rapporto tra persone LGBTQIA*+ credenti e non credenti) e quelle delle realtà transfemministe, antirazziste, antifasciste, religiose e sindacali del territorio. Inoltre, alla luce dell’emergenza climatica e dell’attuale situazione di pandemia globale, LMW ha come obiettivo quello di avviare tali dialoghi intersezionali all’interno di un ecologismo equo e rispettoso degli animali".

“La manifestazione di luglio di LMW, al pari di quelle nei mesi scorsi di Friday for Future, mi hanno fatto pensare che c’è un mondo di giovani e giovanissimi da coinvolgere per riuscire a creare un forte fronte di attivismo nuovo che sia il più intersezionale possibile”, dice Marco Filippini, fondatore e presidente dell’associazione. “E questo vale sia a livello delle battaglie LGBTQIA*+ sia per ciò che riguarda tematiche esterne come ecologismo e antirazzismo, poiché figlie di un denominatore comune: l’oppressione.”

L'associazione "ha già iniziato a collaborare con altre realtà LGBTQIA*+ studentesche e transfemministe della regione e sta continuando a cercare nuove collaborazioni, e nuovi soci e socie, per realizzare progetti di sensibilizzazione contro l’omobitransafobia, e di sostegno alle categorie sociali più marginali" ed è già presente sui social attraverso i profili Facebook, Instagram e Twitter. Il direttivo eletto nell’assemblea fondativa dello scorso febbraio è composto da Marco Filippini (Presidente), Pietro Bigozzi (Vicepresidente vicario), Sara Mercuri (Vicepresidente), Andrea Panerini (Tesoriere e Amministratore), Daniele Gulizia (Segretario) e Stefano Duc (responsabile media).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce 'Love My Way', associazione per i diritti e a sostegno del disegno di legge Zan

FirenzeToday è in caricamento