rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
La manovra di fine anno

Approvato il bilancio della Metrocittà, investimenti per 300 milioni \ VIDEO

Quasi un terzo delle risorse destinate alla scuola. Voto favorevole di Pd e Iv, no di Centrodestra per il cambiamento e Territori beni comuni

Spese di investimento per oltre 300 milioni nel prossimo triennio da parte della Città metropolitana che questa mattina ha approvato la manovra di bilancio in consiglio alla presenza del sindaco Dario Nardella. Nel dettaglio sono previste spese per 191,8 milioni di euro nel 2024, 85,1 milioni nel 2026 e 24,6 milioni per l'anno successivo. La previsione della spesa energetica è pari a 9,7 milioni per ciascuna delle annualità del triennio. Hanno votato favorevolmente Partito democratico e Italia viva, contrari invece Centrodestra per il cambiamento e Territori beni comuni. 

Investimenti su viabilità, infrastrutture e scuole

Tre i capitoli su cui si concentrano gli investimenti: viabilità, infrastrutture e scuole, ovvero le missioni di riferimento della metrocittà. Sono previsti, quindi, “17 milioni per la manutenzione straordinaria delle strade, altri 8 per la manutenzione straordinaria dei ponti” spiega Brenda Barnini, sindaca di Empoli e vicepresidente con delega al bilancio. Per quel che riguarda le opere, invece, “due casse di espansione: una sul rio Petroso a Gambassi Terme, l’altra a Fibbiana", nel Comune di Montelupo Fiorentino, “entrambe estremamente attese per rischi già verificati”. 

Sulla scuola, infine, l’investimento più significativo riguarda “la realizzazione di un nuovo polo scolastico nel quartiere 4 di Firenze (per gli istituti Meucci e Galilei), per un investimento da più di 70 milioni. Stiamo parlando di cifre mai viste” per dimensioni. Barnini a questo punto si sofferma anche su un dato: "Finanziamo interamente tutte le previsioni assunzionali. Avremo cioè soldi sufficienti per pagare gli stipendi per dodici mesi. Lo dico perché per spendere 300 milioni in tre anni e fare bene i servizi ci vuole il personale”.

Sul fronte delle spese, aggiunge Barnini, “non possiamo non registrare una previsione consistente di quelle energetiche. Che sono inferiori alle cifre inserite nel bilancio precedente, visto che la fase è leggermente cambiata”, ma che pesano “comunque quasi dieci milioni l’anno" nel triennio in questione. 

La manovra contiene finanziamenti provenienti del Miur per 14,6 milioni (per opere legate al Pnrr e interventi di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza degli edifici scolastici) e ci sono 117 milioni sempre di finanziamenti statali a beneficio degli investimenti, che comprendono opere del Pnrr, dei Piani urbani integrati e del Programma innovativo nazionale per la qualità dell'abitare (Pinqua). Per quel che riguarda, infine, i finanziamenti regionali si parla “complessivamente di 30,5 milioni per manutenzioni della rete viaria, l'acquisto di mezzi elettrici del Tpl e la realizzazione di ciclovie”.

Nardella: “Grande attenzione alle strutture scolastiche”

Quello approvato dalla Città metropolitana di Firenze è “un bilancio importantissimo”, con investimenti per "300 milioni”, aggiunge Dario Nardella, sottolineando il “capitolo decisamente rilevante che riguarda le scuole di tutto il territorio metropolitano, a cui destiniamo circa 100 milioni”. Secondo il sindaco “un investimento del genere non si era mai visto nella storia delle Provincia di Firenze. Abbiamo fatto molto più di tutte le amministrazioni precedenti e questo è un segno di grandissima attenzione verso il mondo della scuola e la qualità delle strutture scolastiche, perché una buona scuola comincia dalle strutture”. 

“Gli ingenti investimenti previsti per l’edilizia scolastica – ha osservato il consigliere Massimo Fratini, delegato all’Edilizia scolastica - evidenziano la volontà di questa amministrazione di mettere al centro il tema questa competenza. I soldi stanziati sono davvero tanti. Ci consentono di programmare interventi per nuove scuole, facciate, adeguamenti energetici, coperture, ma soprattutto adeguamenti sismici e antincendio. Scuole confortevoli e a norma. Sono davvero orgoglioso del lavoro svolto in questi anni che pone le premesse per i tanti interventi dei prossimi anni”. 

Scuola, bocciato il ricorso della Toscana

Continua a leggere su FirenzeToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato il bilancio della Metrocittà, investimenti per 300 milioni \ VIDEO

FirenzeToday è in caricamento