Allarme antrace a Calenzano: sei dipendenti delle poste all'ospedale

Protocolli antiterrorismo avviati per la polvere uscita da una busta: le prime analisi danno esito negativo

Allarme antrace ieri sera alle poste di Calenzano. La polvere utilizzata come arma batteriologica per attacchi terroristici, e in grado di rilasciare infezioni acute, sarebbe fuoriuscita da una busta rotta. I protocolli antiterrorismo sono scattati subito ed è stato chiesto l'intervento del 118: sei dipendenti sono finiti all'ospedale di Careggi per accertamenti. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e i carabinieri.

Dalla prime informazioni le prime analisi avrebbero dato esito negativo, ma i dipendenti delle poste rimangono sotto osservazione come previsto dal protocollo e proseguiranno la profilassi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto appreso la busta sarebbe stata indirizzata ai vigili urbani di Pontedera (Pisa). Negli ultimi mesi ci sono stati numerosi episodi analoghi in tutta Italia: in tutti i casi non si trattava di antrace ma di banale intonaco grattato dai muri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

  • Le frasi più famose sui toscani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento