rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Arte: i tesori di Firenze

Opinioni

Arte: i tesori di Firenze

A cura di Rosanna Bari (Guida turistica qualificata di Firenze)

"Fotografe!": la mostra a Villa Bardini e al Forte Belvedere

A cura di Rosanna Bari

Promossa dalla Fondazione Alinari per la Fotografia e dalla Fondazione CR Firenze, dal 18 giugno e fino al 2 ottobre, a Villa Bardini e al Forte Belvedere è possibile visitare la mostra "Fotografe!". Il punto esclamativo del titolo, così come affermano i due curatori Emanuela Sesti e Walter Guadagnini, simboleggia la grande ammirazione verso le donne che, sin dalle origini della fotografia, sono riuscite a colorare di rosa un mondo nettamente riservato agli uomini e a conquistare posizioni di rilievo.

Le donne fotografe hanno così contribuito allo sviluppo dell'arte della fotografia, guardando e filtrando la realtà dal punto di vista femminile e arricchendo di conseguenza il panorama fotografico di una visione emozionale diversa.
In un unico itinerario, diviso fra le due scenografiche sedi dell'Oltrarno fiorentino, protagoniste della mostra le donne: fotografe di ieri e di oggi. Nell'esposizione, in un percorso tra passato e presente, provenienti dagli Archivi Alinari album, negativi, foto vintage e stampe da negativi originali di figure di spicco come Margaret Bourke-White, Diane Arbus e Lisetta Carmi, le sorelle Wanda e Marion Wulz e quelle sinora inedite di Edith Arnaldi, in arte Rosa Rosà. Affiancano le loro opere gli scatti di dieci fotografe italiane contemporanee, in uno stretto e particolare dialogo che nasce per affinità o contrasto di temi e di stili.

Due scenari artistici lontani ma che, quasi come se avessero accettato una sfida, si ritrovano in una narrazione comune e in uno stimolante confronto che non ha fine, che guarda al passato ma proteso al futuro.

Dalle opere delle prime dagherrotipiste degli anni '40 dell'Ottocento, alle foto realizzate con le nuove e moderne tecniche digitali, in un percorso espositivo che non segue la linea cronologica del tempo, ma che è strutturato in base ad analogie, differenze, suggestioni per temi e generi. La serie dedicata al ritratto, infatti, vede in un percorso unico opere di artiste di epoche, luoghi e contesti sociali differenti.

"Fotografe!", la straordinaria mostra tinta di rosa, dove la realtà percepita e analizzata con gli occhi delle donne, rielaborata attraverso la loro acuta sensibilità, mette in dialogo le grandi fotografe di ieri con quelle post 1980 di oggi. Un confronto generazionale che offre la possibilità di interpretare, in chiave moderna, le immagini storiche di un passato anche piuttosto lontano.

Il dialogo poi, estendendosi allo spettatore, può coinvolgerlo a tal punto da permettergli,magicamente, di entrare a far parte della scena descritta nella foto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

"Fotografe!": la mostra a Villa Bardini e al Forte Belvedere

FirenzeToday è in caricamento