Fiorentina, Iachini: "Soddisfatti per la salvezza. Ora diamo continuità a risultati e prestazioni"

Il tecnico dei gigliati ha parlato alla vigilia della sfida di San Siro contro l'Inter

Conquistata la salvezza aritmetica battendo il Torino in casa, la Fiorentina si avvia verso la conclusione del campionato. Di qui al termine mancano quattro giornate e il primo di questi impegni vedrà i viola scendere in campo domani sera a San Siro contro l'Inter.

Della sfida con i nerazzurri ha parlato Iachini, artefice della salvezza, partito commentando proprio il traguardo raggiunto nello scorso turno: "Siamo soddisfatti perché il percorso di lavoro si sta sviluppando in maniera giusta, siamo migliorati, siamo diventati più esperti - ha detto al sito della società -. Dopo tutto quel tempo fermi era normale avere problemi. Si è ripreso un certo tipo di discorso, ora andiamo avanti con la mentalità giusta. Dalla ripresa del campionato siamo la miglior difesa, abbiamo tirato tanto, magari non sempre con efficacia. In queste 4 partite voglio attenzione e concentrazione per dare continuità".

Il match che aspetta i viola a San Siro è tutt'altro che semplice: "Le energie sono quelle che sono, si gioca ogni 3 giorni, da un giorno all'altro i ragazzi sono molto stanchi le partite si sommano e la temperatura è alta. vale per tutti ma ci sono da affrontare questi discorsi, vedremo chi ha recuperato o meno, chi parte, chi entra, il gruppo è fondamentale. L'Inter è una grande squadra, di qualità, organizzata, allenata da un grande allenatore, ci vorrà la partita perfetta, dal grande spessore. Non dovranno mancare organizzazione, mentalità e atteggiamento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I molti Obiettivi? Continuità con le prestazioni e i risultati per quanto è possibile. E' il nostro obbligo, il nostro dovere. Affrontare ogni partita, crescere costantemente, valutare chi è con noi ora e per il futuro. Stimoli? Bisogna trovarli sempre, si è professionisti, si deve onororare il lavoro, l'impegno, i tifosi, gli avversari. Ci vuole entusiasmo, testa giusta dall'inizio alla fine. Il risultato è figlio del campo, dobbiamo dare il meglio dal primo all'ultimo minuto. Infine un caro saluto e un augurio di pronta guarigione ad Alessio Tendi (ex terzino della Fiorentina ndr) che ha avuto un problemino di salute, è un leone e ne verrà fuori da vecchio cuore viola. Da parte di tutti noi un grande abbraccio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: le regole per negozi, supermercati e centri commerciali 

  • I migliori locali low cost d'Italia, cinque sono a Firenze. Ecco dove mangiare bene e spendere poco

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento