Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Fiorentina, è il giorno di Chiesa alla Juve. Pradè, quattro colpi prima della fine del mercato

Raggiunto l'accordo con il club bianconero: prestito biennale con obbligo di riscatto, operazione da 50 milioni. Vicino l'arrivo a Firenze di Callejón, Martinez Quarta e Barreca. Si tratta per Milik

Questa sera alle 20 si chiuderà ufficialmente il calciomercato. Entro quell'ora, la maggior parte degli affari ancora in via di definizione tra i club, dovranno essere completati, altrimenti bisognerà attendere la prossima finestra di mercato a gennaio.

Per ciò che concerne la Fiorentina, in giornata dovrebbe finalmente concludersi la telenovela legata a Federico Chiesa. Il calciatore più prezioso della rosa viola, da diverse stagioni inseguito dalle big italiane ed estere, questa volta è davvero vicino all'addio. La destinazione, con buona pace dei tifosi gigliati, è la Juventus, squadra che già in passato ha strappato a suon di milioni alcuni tra i migliori calciatori della Fiorentina.

Chiesa, i dettagli dell'accordo Fiorentina-Juve

Dopo aver trovato l'accordo con il giocatore sulla base di un ingaggio di 5 milioni a stagione, la Juventus ha raggiunto anche l'accordo con la Fiorentina: la formula prevede un prestito biennale dal costo di 2 milioni di euro per la prima stagione, 8 per la seconda, e l'obbligo di riscatto a 40 milioni di euro al verificarsi di determinate condizioni facilmente raggiungibili. L'ultimo ostacolo è il rinnovo di contratto tra Chiesa e la Fiorentina per consentire il prestito biennale, con il club di Commisso e il giocatore che devono trovare l'intesa sulle cifre dell'ingaggio (serve formalmente soltanto nel remoto caso in cui il riscatto non dovesse verificarsi e il calciatore tornasse in Toscana).

Callejón e Milik per scacciare la delusione

Per sopperire alla partenza del 25 viola che nelle ultime stagioni è stato un indiscusso trascinatore della squadra nonostante la giovane età e anche per attenuare la delusione dei tifosi che vedono partire un altro giocatore simbolo, la Fiorentina ha pronti diversi colpi. Il più prestigioso dovrebbe essere quello che porta al 33enne José Maria Callejón, attaccante spagnolo, svincolato dopo 7 stagioni al Napoli e che non necessita di presentazioni. All'ex Real Madrid sarebbe stato offerto un contratto biennale con opzione per il terzo anno. L'alternativa a Callejón (difficile arrivino entrambi) potrebbe essere il connazionale Gerard Deulofeu, in uscita dal Watford, passato in Italia con la maglia del Milan.

Pradè sta facendo il possibile anche per arrivare ad Arek Milik, calciatore in uscito dal Napoli, richiesto anche in Premier League. L'acquisto del polacco, le cui discussioni con l'entourage vanno avanti, costituirebbe un gran colpo in attacco, reparto in cui la Fiorentina pur contando su giovani promettenti come Cutrone, Kouamé e Vlahovic, sta palesando dei grossi limiti in termini di finalizzazione.

In difesa Quarta e Barreca, Ceccherini verso Verona

Altri due colpi dovrebbero riguardare la difesa, parliamo di Lucas Martinez Quarta e Antonio Barreca. Il primo è un difensore centrale argentino classe 1996, formatosi nel River Plate dove ha giocato quattro stagioni, il secondo è un esterno mancino, già apprezzato in Italia con le maglie di Cagliari e Torino, attualmente di proprietà del Monaco. L'acquisto di Quarta dovrebbe preludere alla cessione di Ceccherini al Verona. Il club scaligero era interessato anche a Vlahovic ma pare che il serbo abbia rifiutato l'ipotesi del prestito, desideroso di giocarsi le sue carte in viola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, è il giorno di Chiesa alla Juve. Pradè, quattro colpi prima della fine del mercato

FirenzeToday è in caricamento