menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I Litfiba, foto dal profilo Facebook della band

I Litfiba, foto dal profilo Facebook della band

I Litfiba compiono 40 anni: la "festa" online per i ragazzacci

La band dei ragazzacci di Firenze compie 40 anni

"Ragazzacci tenetevi pronti" così Piero pelù avverte i fan dei Litfiba che oggi ci sarà una diretta Facebook (alle 17:00) per celebrare insieme, anche se distanti, i 40 anni di storia, musica e carriera del gruppo rock toscano.

"Domenica 6 dicembre, che come tutti sapete non è una data casuale - ha scritto Pelù sui social -, sarò in diretta Facebook con gli amici di Controradio Firenze e Bruno Casini, primo manager storico dei Litfiba, in occasione dei 40 anni dei Litfiba. Sarà un’occasione per raccontare aneddoti e ripercorrere insieme i miei e i nostri primi 40 anni rock’n’roll".

Litfiba le curiosità sulla band fiorentina

Alcune delle tappe e delle informazioni sul gruppo fiorentino.

Il gruppo nacque a Firenze nell'ottobre del 1980 da un'idea di Federico Renzulli (in arte Ghigo) e Gianni Maroccolo.

Il nome in realtà è un acronimo: "L" (prefisso sistema Iricon), "IT" (Italia), "FI" (Firenze), "BA" (via de' Bardi). In via de' Bardi nell'Oltrarno Fiorentino si trova l'iconica sala prove in cui i componenti del gruppo si trovavano per comporre musica. Ghigo Renzulli era un conoscitore degli apparecchi telex (sistema di telecomunicazione tra aziende) e proprio a ciò è dovuta la geniale idea.

Nel dicembre 1983 i Litfiba fanno la loro prima tournée all’estero con una decina di date in Francia suonando anche al Festival Transmusicales di Rennes che li segnala al pubblico e alla critica francese. Da allora suoneranno all’estero con la stessa frequenza che in Italia.

Del concerto al Tenax, storica discoteca fiorentina, è stato pubblicato nel 1987, l'album "12/5/1987 Aprite i Vs. occhi" (Ira): il primo disco live della band.

Nell’estate del 1989, si svolge l’ultimo tour con la formazione originaria (Aiazzi, Maroccolo, Pelù, Renzulli, Ringo de Palma); suonano anche al Festival di Nyon in Svizzera e al Festival Rock di Montreal in Canada.

Finito il tour, Aiazzi e Maroccolo uscirono dalla band per divergenze artistiche. Antonio Aiazzi continuerà a suonare con la band come collaboratore esterno.

Il 1990 fu un anno di grandi cambiamenti, alcuni tragici. I Litfiba sono impersonati "solo" da Pelù e Ghigo e il 1 giugno muore Luca De Benedittis, in arte Ringo De Palma batterista della band a causa della sua dipendenza da droghe pesanti. La canzone "Il Volo", nell'album "El diablo" (pubblicato nello stesso anno) è dedicata a lui.

Nel novembre 1990 esce “El Diablo” (Cgd), che segna una svolta stilistica, orientando sempre di più il sound della band verso un originale Latin Metal e che inaugura la tetralogia degli elementi naturali (fuoco, terra, aria, acqua). Oltre a “El Diablo” faranno parte della tetralogia degli elementi i futuri album: “Terremoto”, “Spirito”, “Mondi Sommersi”. “El Diablo”, dedicato all’elemento fuoco, è pubblicato anche in Francia dalla Warner.

L'album Infinito (dedicato al tempo e aggiunto come quinto elemento alla tetralogia), pubblicato nel 1999, è stato uno spartiacque: da un lato li ha elevati a dei del rock italiano e dall'altro ha segnato la fine del gruppo. Con più di 1milione di copie vendute è stato l'album più richiesto della band, il tour nei palasport registrò il tutto esaurito. Ma il tempo per Piero Pelu’ e Ghigo Renzulli era finito e così alla fine del concerto al Monza Rock Festival del 11 luglio 1999 i due si separarono.

Dall’autunno 1999 i Litfiba continuano con una formazione diversa mentre Piero Pelù intraprende la sua avventura musicale solista. 

Gli anni 2000 sono segnati da molti alti e bassi, tour, album pubblicati ma anche numerosi "scioglimenti". 

Nel Gennaio 2010 Piero Pelù e Ghigo Renzulli lavorano in studio per la produzione dei 2 brani inediti “Sole nero” e “Barcollo”.

A gennaio 2013 prende il via il live “Trilogia 1983–1989” (date tutte sold out), con cui Piero Pelù & Ghigo Renzulli fanno rivivere sul palco il repertorio degli anni ’80 e il sound della “Trilogia del potere”, insieme ai componenti storici della band Antonio Aiazzi e Gianni Maroccolo e al nuovo batterista Luca Martelli.

L’11 novembre 2016 esce “Eutòpia”, il nuovo album dei Litfiba, che dopo una settimana risulta al primo posto della classifica vinili e al terzo posto della classifica generale dei dischi più venduti in Italia.

Dopo la data zero del 24 marzo 2017 è partito il tour di Eutòpia da Livorno. Il tour continua per tutta l’estate del 2017, per concludersi il 2 settembre a Prato.

Fonte sito web Litfiba.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 12 aprile 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento