menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid e cultura, arriva "Inverno fiorentino". Investimenti per 1,1 milioni

Investimenti "portare tutte le associazioni in salvo dalla crisi"

Cultura e covid-19. Il settore artistico e culturale è stato duramente colpito dalla crisi sanitaria, ma una notizia positiva arriva dal Comune di Firenze: il bilancio della cultura post pandemia chiude in pareggio, ciò ha permesso di pensare a nuove iniziative come per esempio, annuncia l'assessore Tommaso Sacchi, l’Inverno Fiorentino, gli aiuti al settore della ristorazione e un concerto per ricordare Ezio Bosso recentemente scomparso che sarà realizzato con un investimento di 26mila euro e coinvolgerà il Maggio musicale fiorentino, la Scuola di musica di Fiesole, l’Orchestra della Toscana e il conservatorio Cherubini.

"Abbiamo attraversato mesi molto duri - ha sottolineato Sacchi - e abbiamo rischiato che buona parte del nostro bilancio rasentasse il default. Per fortuna non è stato così e oggi possiamo annunciare nuovi contributi agli enti e alle associazioni culturali della città. Si tratta in totale di un milione e 100 mila euro. Il mio interesse prioritario è infatti non lasciare nessuno indietro e portare tutti gli operatori culturali cittadini in salvo fuori da questa pandemia".

Intanto i contributi triennali: sono garantiti 680 mila euro ai 67 soggetti che ne godono, da Fabbrica Europa a Virgilio Sieni, dal Festival dei Popoli agli Amici della musica fino alle associazioni più piccole. A fronte dello spauracchio di dover azzerare i contributi, alla fine l’annualità 2020 sarà decurtata solo del 15%.

L'Inverno Fiorentino: la nuova iniziativa del Comune

Nelle prossime settimane uscirà un bando che permetterà di proporre nuovi eventi durante i mesi di novembre e dicembre, per un totale di 300 mila euro. Saranno premiati i progetti che privilegeranno le zone meno centrali della città, gli eventi che si svolgeranno nelle biblioteche, gli spettacoli che saranno fruibili anche online. Il bando sarà pubblicato dall’associazione Muse. Tutti i progetti dovranno naturalmente rispettare le misure di sicurezza anti Covid in vigore.

Ristorazione e emergenza economica-sanitaria

Nell’ottica di valorizzare la ristorazione, saranno investiti 50 mila euro (con affidamento diretto alle associazioni di categoria) per l’organizzazione di piccoli reading o concerti dentro e fuori da ristoranti e locali per attrarre clienti e per sostenere il commercio. Tra le altre iniziative, 30 mila euro per incrementare ulteriormente il progetto delle residenze artistiche alle Murate Art District.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento