Martedì, 21 Settembre 2021
social

Spazio Alfieri piange Claudio Carabba

Spazio Alfieri lo ricorda così: "La sua profonda conoscenza della storia del cinema, unita alla passione, alla intelligente e spesso tagliente ironia, mancheranno molto a tutti noi, ai frequentatori di Spazio Alfieri e tutti gli appassionati di cinema a Firenze"

Claudio Carabba e Gianni Amelio

Spazio Alfieri piange Claudio Carabba suo consulente artistico e "anima creativa fin dalla sua apertura nel 2013" si legge in un comunicato dell'Alfieri.

"Claudio era critico cinematografico conosciuto ed apprezzato a livello nazionale, collaboratore di testate come La Nazione, Paese sera e Il Corriere della sera di cui è stato per molti anni critico ufficiale. E' stato autore di saggi sulla storia del cinema e sui fumetti, negli ultimi anni a Firenze ha curato la programmazione dello Spazio Alfieri mettendo a disposizione la sua esperienza e le sue conoscenze anche per coinvolgere attori, autori e registi in presentazioni e dibattiti; ha inoltre ideato e seguito molti dei progetti collegati a Spazio Alfieri, dalle rassegne estive “Cinema tascabile” a Firenze, alla “Festa del cinema di mare – Premio Mauro Mancini” a Castiglione della Pescaia, rassegna a cui si dedicava con particolare entusiasmo anche in ricordo dell'amico e collega Mancini. La sua profonda conoscenza della storia del cinema, unita alla passione, alla intelligente e spesso tagliente ironia, mancheranno molto a tutti noi, ai frequentatori di Spazio Alfieri e tutti gli appassionati di cinema a Firenze."

Il cordoglio del Sindaco e dell'assessore Sacchi

“Ci ha lasciato un professionista di alto livello, conosciuto non solo in ambito fiorentino ma italiano, critico cinematografico tra i più apprezzati e che a livello cittadino ha seguito da vicino la riapertura dello storico cinema Alfieri”. Lo afferma il sindaco Dario Nardella, appresa la notizia della morte di Claudio Carabba.

“Conoscevo Claudio - sottolinea il sindaco - e in anni di frequentazione ne apprezzavo sia le indubbie doti professionali che la passione che metteva nel suo lavoro. Alla famiglia giungano le condoglianze mie personali e dell’amministrazione”.

“Claudio - dichiara l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi - è stato un protagonista di assoluto valore nel panorama culturale fiorentino e ha dato una mano all’amministrazione sia con la programmazione del Cinema Alfieri che come curatore di altre rassegne, anche estive, come il Cinema Tascabile che ha portato i grandi film in periferia. La sua scomparsa è una grande perdita per la città”. “Mi piacerebbe - aggiunge Sacchi - poter organizzare, quando le circostanze lo permetteranno, un’iniziativa, naturalmente legata al cinema, per ricordarlo, d’intesa coi familiari”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spazio Alfieri piange Claudio Carabba

FirenzeToday è in caricamento