Spazio Alfieri piange Claudio Carabba

Spazio Alfieri lo ricorda così: "La sua profonda conoscenza della storia del cinema, unita alla passione, alla intelligente e spesso tagliente ironia, mancheranno molto a tutti noi, ai frequentatori di Spazio Alfieri e tutti gli appassionati di cinema a Firenze"

Claudio Carabba e Gianni Amelio

Spazio Alfieri piange Claudio Carabba suo consulente artistico e "anima creativa fin dalla sua apertura nel 2013" si legge in un comunicato dell'Alfieri.

"Claudio era critico cinematografico conosciuto ed apprezzato a livello nazionale, collaboratore di testate come La Nazione, Paese sera e Il Corriere della sera di cui è stato per molti anni critico ufficiale. E' stato autore di saggi sulla storia del cinema e sui fumetti, negli ultimi anni a Firenze ha curato la programmazione dello Spazio Alfieri mettendo a disposizione la sua esperienza e le sue conoscenze anche per coinvolgere attori, autori e registi in presentazioni e dibattiti; ha inoltre ideato e seguito molti dei progetti collegati a Spazio Alfieri, dalle rassegne estive “Cinema tascabile” a Firenze, alla “Festa del cinema di mare – Premio Mauro Mancini” a Castiglione della Pescaia, rassegna a cui si dedicava con particolare entusiasmo anche in ricordo dell'amico e collega Mancini. La sua profonda conoscenza della storia del cinema, unita alla passione, alla intelligente e spesso tagliente ironia, mancheranno molto a tutti noi, ai frequentatori di Spazio Alfieri e tutti gli appassionati di cinema a Firenze."

Il cordoglio del Sindaco e dell'assessore Sacchi

“Ci ha lasciato un professionista di alto livello, conosciuto non solo in ambito fiorentino ma italiano, critico cinematografico tra i più apprezzati e che a livello cittadino ha seguito da vicino la riapertura dello storico cinema Alfieri”. Lo afferma il sindaco Dario Nardella, appresa la notizia della morte di Claudio Carabba.

“Conoscevo Claudio - sottolinea il sindaco - e in anni di frequentazione ne apprezzavo sia le indubbie doti professionali che la passione che metteva nel suo lavoro. Alla famiglia giungano le condoglianze mie personali e dell’amministrazione”.

“Claudio - dichiara l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi - è stato un protagonista di assoluto valore nel panorama culturale fiorentino e ha dato una mano all’amministrazione sia con la programmazione del Cinema Alfieri che come curatore di altre rassegne, anche estive, come il Cinema Tascabile che ha portato i grandi film in periferia. La sua scomparsa è una grande perdita per la città”. “Mi piacerebbe - aggiunge Sacchi - poter organizzare, quando le circostanze lo permetteranno, un’iniziativa, naturalmente legata al cinema, per ricordarlo, d’intesa coi familiari”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 25 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 novembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 26 novembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Extra cashback: il regalo di Natale del governo a chi acquista con carta di credito e bancomat

  • Coronavirus Toscana, 50.000 commercianti: "Sciopero fiscale, non paghiamo più le tasse"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento